LONATO – Variante al PGT per adeguarsi alla legge. Non cambia lo schema

0

Nei giorni scorsi sono state introdotte varianti al piano del governo del territorio di Lonato del Garda che, come ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Christian Simonetti, non modificheranno l’ambiente locale introducendo nuove aree edificabili o ulteriore cemento, ma lo renderanno conforme alle nuove leggi e alle regole previste dalla Regione Lombardia. Gli interventi avranno infatti lo scopo di migliorare lo strumento urbanistico senza modificarne l’essenza.

lonatoI punti delle nuove varianti sono sei, così definiti:  in primo piano sarà necessario l’adeguamento del pgt a norme e strumenti sovraccomunali intervenuti dopo l’approvazione del medesimo, l’adeguamento delle norme tecniche di attuazione del decreto di piano, del piano delle regole e dei servizi, la verifica del censimento delle aziende e dei fabbricati e la ridefinizione degli ambiti agricoli, il recepimento delle pratiche edilizie con istruttoria procedenti l’apporvazione degli atti del pgt, l’adeguamento del piano dei servizi e la rettifica di eventuali errori materiali. Questo è quanto, nei giorni scorsi, è stato reso noto pubblicamente dal Comune.

L’assessore Simonetti ha confermato che sarà possibile portare suggerimenti e rettifiche al piano entro e non oltre il 29 marzo, giorno in cui si potrà delineare il nuovo piano di governo del territorio che regola e definisce strutturalmente l’identità urbanistica e ambientale di Lonato del Garda per i prossimi anni. Non ci saranno cambiamenti sostanziali sul territorio ma sarà in ogni caso una eventualità da prendere in considerazione per chi volesse proporre suggerimenti inerenti alla modifica al contesto esistente.