COSTA VOLPINO – 25enne scomparso: ricerche continue

0

Le immagini registrate dalla telecamera di una villa della zona, situata nei pressi della frazione di Ceratello confermano il passaggio con la mountain-bike, venerdì pomeriggio, alle 17.20, del giovane venticinquenne di Qualino, G.A. le iniziali, disperso da tre giorni.

Un elemento importante che però non cambia la sostanza delle informazioni in possesso. A fine giornata, il Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) ha deciso di fermare per ora la fase attiva delle ricerche e di continuare a operare per la parte che riguarda il coordinamento.

Continua quindi la collaborazione con le forze dell’ordine e le realtà impegnate in questi giorni, soprattutto per elaborare nuove strategie utili a ottenere un risultato positivo. I tecnici del Soccorso alpino sono comunque continuamente a disposizione e pronti a partire in ogni momento per uscite sul territorio, qualora fosse necessario.

Oggi è stata una giornata di maltempo, con precipitazioni che hanno ricoperto il terreno per uno spessore dai 20 ai 50 cm e che quindi ha ridotto la visibilità al suolo. L’area complessiva esaminata in questi giorni è di circa 1200 ettari, anche con tecniche di bonifica a maglia ristretta e con la verifica di tutti i percorsi possibili. Ottanta le persone impegnate oggi, 50 appartenenti alle Delegazioni Orobica e Bresciana del Cnsas.

Il nucleo subacquei dei Vigili del fuoco e quello della Protezione civile di Treviglio hanno ispezionato i fondali del Sebino nella zona di Castro, per non lasciare nulla di intentato, anche per una valutazione delle attrezzature necessarie a un approfondimento delle ricerche in questo ambito. (Fonte: comunicato stampa Cnsas)