BRESCIA – Serie d’interventi della Polizia Locale in zona via Cremona

0

Gli agenti della Polizia locale di Brescia, congiuntamente agli ispettori dell’Inps, hanno effettuato questa mattina alcuni interventi nella zona di via Cremona. Sono stati inizialmente controllati 4 appartamenti: due in via Zanelli, uno in via San Zeno e uno in via privata de Vitalis, in seguito ad alcuni esposti per sovraffollamento. Complessivamente sono state identificate 15 persone e sono state inviate due diffide ai proprietari degli appartamenti di via Zanelli. Il locatario dell’appartamento di via privata de Vitalis, cittadino cinese, è stato denunciato in stato di libertà per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Due prostitute cinesi che operavano all’interno dell’appartamento sono state accompagnati al Comando per le procedure di rito.

imagesSono stati multati e accompagnati al Comando anche tre cittadini rumeni dediti all’accattonaggio nei pressi di alcuni supermercati della zona. Gli agenti hanno inoltre controllato 46 veicoli ed elevato 6 verbali per infrazioni varie al Codice della strada.

Le pattuglie della Polizia locale hanno controllato 10 attività commerciali, elevando 4 verbali; gli operatori dell’Inps hanno identificato 6 lavoratori senza alcuna copertura contrattuale. Una attività commerciale di barbiere è infine risultata priva di ogni autorizzazione.

“In questi anni l’Amministrazione si è dedicata molto alla valorizzazione delle potenzialità della Polizia locale quale risorsa per il presidio del territorio. – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia Fabio Rolfi – Chiaramente abbiamo cercato di dare priorità alle zone più sensibili della città, con controlli costanti e anche interventi sinergici significativi per il contrasto reale della criminalità. Interventi come quello realizzato oggi nella zona di via Cremona dimostrano come la strada intrapresa sia quella giusta e certificano la necessità di proseguire anche in futuro con questa politica amministrativa”.