MONTICHIARI – Mons. Fontana chiede aiuto ai fedeli e c’è la solidarietà

0

“E’ ora di definire una strategia di aiuto concreta ed efficace” sono queste le parole con cui monsignor Gaetano Fontana, abate di Montichiari, sprona i suoi fedeli a fare del loro meglio per il prossimo.

solidarieta-Il suo primo appello era stato durante la messa di Natale, quando aveva chiesto ai fedeli radunati in Chiesa di metter mano al portafogli per aiutare le famiglie bisognose del loro stesso paese, attraverso un conto creato appositamente. Oggi, sono passati quasi tre mesi e come afferma lui stesso “abbiamo raccolto circa 15mila euro, somma racimolata grazie a versamenti sul fondo di solidarietà, sia grazie a donazioni fatte direttamente a me.

Quello che mi ha colpito di più – continua Fontana – sono stati i piccoli contributi di persone che a fronte di una situazione, non certo di benessere hanno voluto donare i 10 o 20 euro. Questo dimostra che esiste una voglia di condividere anche quel poco che si possiede. In questi mesi – spiega – ho convocato i rappresentanti di tutte le associazioni di carità attive a Montichiari, ovviamente confrontandomi anche con l’Amministrazione comunale. L’intento era quello di individuare i casi sui quali concentrarsi prioritariamente , cercando di stabilire criteri precisi. È una solidarietà che va studiata e programmata con grande discenimenro”. Conclude così monsignor Gaetano Fontana, dimostrando che la solidarietà può resistere alla crisi.