GARDA – Il turismo regge: altre promozioni per rilanciare il lago

0

La stagione turistica 2012, pur avendo subito alcune flessioni, s’è conclusa con buoni risultati: a prediligere il Garda per le vacanze sono stati soprattutto gli stranieri, che hanno compensato il calo degli italiani. I turisti, tuttavia, hanno preferito i campeggi ed a uscirne penalizzato è stato dunque il settore alberghiero.

Garda turismo
Uno scorcio del lago di Garda

Ora è tempo di pensare, con la Pasqua alle porte, alla stagione 2013: il presidente di Federalberghi Garda Veneto, Corrado Bertoncelli, non s’è sbilanciato in quanto a previsioni, rilevando che il maltempo sarà senz’altro un deterrente a trascorrere le festività primaverili sul Garda. Tant’è che alcuni alberghi, ha spiegato, per evitare il rischio delle stanze vuote, hanno addirittura deciso di aprire nella seconda metà del mese di aprile.

La difficoltà a fare previsioni deriva principalmente dal fatto che negli ultimi anni ha trovato sempre maggiore diffusione la tendenza a prenotare le vacanze last-minute, magari ricorrendo ad internet. In ogni caso, la categoria degli albergatori auspica che i numeri dei turisti si mantengano sui livelli di quelli dello scorso anno, che ha visto il Garda una tra le mete predilette da stranieri ed italiani nel nostro Paese. In modo particolare, ricorrendo a promozioni, mira, con un’azione congiunta, a far conoscere nelle vetrine internazionali le bellezze del lago.