BRENO – Dopo un anno di Pgt arriva l’avviso per la prima variante

0

Ci vuole molto tempo e un lavoro attento per realizzare un Piano di governo del territorio, uno strumento complesso e dettagliato che descrive la situazione urbanistica del territorio comunale. Ma un Pgt è anche in continua evoluzione, per adeguarsi alle nuove esigenze e ai cambiamenti che la pianificazione territoriale richiede.

V pgtL’Amministrazione comunale di Breno ha pubblicato il suo Pgt un anno fa e oggi è già il tempo di apportare le prime modifiche. Il procedimento per la variante al Piano di governo del territorio brenese prende avvio in questi giorni tramite la pubblicazione di un apposito avviso, che informa cittadini, associazioni, enti e tutti i soggetti potenzialmente interessati, della possibilità di presentare, nei prossimi trenta giorni, richieste in forma scritta. Le sollecitazioni che verranno raccolte si aggiungeranno a quelle già pervenute negli ultimi mesi in Municipio e saranno valutate congiuntamente dall’Amministrazione per la verifica di accoglibilità. La variante porterà a una diminuzione del consumo di suolo e prenderà in considerazione, a esempio, la riduzione delle aree edificabili (qualora ci fossero richieste in tal senso da parte dei proprietari), chiarimenti e semplificazioni di norme risultate di difficile interpretazione e messa a punto di norme più approfondite su aspetti specifici.

“La complessità del territorio comunale e la forte evoluzione del contesto normativo, anche solo in ambito tributario, hanno fatto affiorare nuove necessità – dichiara l’assessore all’Urbanistica e Territorio Michele Canossi -, necessità che, insieme a un’attività di attento monitoraggio dell’applicazione del Pgt condotta dall’ufficio Tecnico e ad alcune sollecitazioni dei cittadini, hanno portato il Comune a deliberare per la predisposizione di una variante al Piano stesso. I brenesi hanno ora trenta giorni di tempo per far sentire le loro esigenze all’Amministrazione, che le valuterà una a una”.

“Viste le difficoltà che hanno avuto molti Comuni nell’approvare il Pgt entro il termine del 31 dicembre 2012 stabilito dalla Regione – afferma il sindaco Sandro Farisoglio – è ancora più evidente il successo dell’Amministrazione brenese, che in soli due anni e mezzo è riuscita a fornire alla cittadina un nuovo strumento urbanistico e, oggi, una variante che non cambierà l’impostazione del Piano, ma sarà il canale per offrire ai cittadini e agli investitori le risposte necessarie. Mai come in questo periodo è necessario che l’Amministrazione sia attiva nel rispondere alle esigenze, sempre nel rispetto al territorio”.

Giovedì 21 marzo alle 20.30 nella sala del Bim a Breno è stata organizzata un’assemblea pubblica per illustrare l’iniziativa e offrire chiarimenti agli utenti. Per informazioni visitare www.comune.breno.bs.it, dove sono disponibili il testo dell’avviso dell’avvio del procedimento e la lettera dell’assessore all’Urbanistica e Territorio.