GARDONE RIVIERA – D’Annunzio “erotico” in un libro

0

Giordano Bruno Guerri, il presidente della fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”, a 150 anni dalla sua nascita ha scritto un libro dedicato al poeta vate: “La mia vita carnale – Amori e passioni di Garbiele d’Annunzio”.

Pubblicato da Mondadori, il libro trae ispirazione dal diario di Amelie Mazoyer, detta Aelis, la governante francese del poeta che per ben 27 anni è stata anche sua amante. L’opera, infatti, racconta le abitudini sessuali di d’Annunzio, le invidie e le gelosie delle sue tante donne. Diviso tra l’amante ufficiale, Luisa Beccaria, la cameriera francese, amata quasi tutte le notti, e la moglie, Maria Hardouin, d’Annunzio, come ha spiegato Guerri, si compiaceva del fatto che Aelis tenesse un diario, nel quale narrava le sue imprese erotiche.