GARDONE – Intesa sul ponte di “Brooklyn”. In autunno i lavori per la rotonda

0

Dal prossimo autunno l’avveniristico nuovo ponte, definito ormai dai residenti “ponte di Brooklyn” per il suo color bianco sgargiante, avrà un appiglio tramite una rotonda sulla strada provinciale 345 verso il deposito degli autobus. Sull’infrastruttura viaria che permetterà agli automobilisti di spostarsi da Brescia verso l’alta Valtrompia e viceversa, evitando il traffico del centro storico gardonese, è arrivato il tanto atteso accordo tra il Comune, autore dei primi quattro lotti dell’intero progetto, e la Provincia di Brescia incaricata di realizzare la rotatoria che colleghi proprio il ponte alla strada principale.

bretella gardone normalNe dà notizia l’edizione odierna di BresciaOggi che spiega anche i dettagli dell’operazione partita alla fine del 2006 e che si era interrotta bruscamente per il mancato intervento di Palazzo Broletto giustificato dalla mancanza di risorse. I lavori di competenza del Comune – come spiega l’assessore ai Lavori pubblici Fausto Gamba al quotidiano di via Eritrea – hanno permesso di realizzare la pista ciclabile che da via Grazioli arriva al Rovedolo e la strada che dall’inizio dell’anno consente solo un senso verso l’alta valle.

L’intesa – ha confermato Gamba – è arrivata durante una riunione del collegio di vigilanza nelle scorse settimane che ha permesso di parlare dell’annosa questione della rotonda, come farsi pagare gli arretrati a favore del Comune (110 mila euro rimasti della seconda tranche per l’inizio dei lavori e altri 500 mila alla conclusione dei cantieri nella “partita” da 2 milioni di euro) e dove destinare i residui. Il sindaco Michele Gussago, stanco dei continui rinvii e ritardi, aveva minacciato la volontà di denunciare Palazzo Broletto per inadempienza e i solleciti alla fine hanno sorto un effetto positivo non solo per Gardone, ma per tutta la media e alta Valtrompia.

A giugno la Provincia approverà il bilancio annuale delle opere pubbliche e tra quelle considerate “prioritarie” c’è il ponte sul Mella. Solo dopo il via libera di piazza Paolo VI sarà lanciato l’appalto e in autunno dovrebbero partire i lavori per costruire la rotonda. L’opera (costo 600 mila euro, di cui 550 mila a carico della Provincia e 50 mila del Comune) si prevede che sarà consegnata alla fine del 2013 e poi la Provincia potrà saldare all’amministrazione il debito di 500 mila euro per la conclusione dei lavori. Sull’appalto è stato fatto uno sconto del 25%, ovvero circa 110 mila euro che saranno destinati all’illuminazione a basso impatto energetico della pista ciclabile, strada e rotonda, oltre all’impianto di videosorveglianza.