RODENGO SAIANO – Istituto “Anna e Maria Fenaroli”, parola d’ordine: flessibilità

0

Tante novità alla Scuola dell’infanzia “Anna e Maria Fenaroli”, novità che sono state rese possibili anche grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale.

L’amministrazione comunale e il nido hanno deciso di aiutare le famiglie bisognose e non solo, andare incontro alle esigenze delle famiglie in questo momento di crisi sembra essere il punto principale su cui si basano le innovazioni della scuola d’infanzia di Rodengo.
In questi giorni sono aperte le iscrizioni per il prossimo anno e le famiglie potranno valutare in base alle offerte le soluzioni più adatte a loro.

Comune RodengoLa novità più importante è certamente quella relativa alle rette.

l’Istituto “Anna e Maria Fenaroli” ha deciso di erogare un contributo alle famiglie che ne faranno richiesta così da rendere ancora più ridotte le spese che graveranno sui nuclei famigliari del paese.

Un contributo che verrà calcolato in modo differenziato per fasce di reddito sulla base della dichiarazione Isee e in presenza di almeno una condizione tra quelle indicate nel bando, ad esempio, entrambi i genitori lavorano, anche se solo part-time,  la presenza di un solo genitore nel nucleo famigliare o ancora altre specifiche condizioni di disagio che attestino da parte dei servizi specialistici l’opportunità di inserire il minore al nido.
Le  domande per accedere al contributo sulla retta si possono presentare all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Rodengo Saiano, accompagnate dalla dichiarazione Isee.
Proprio il citato principio della flessibilità rende possibile diversificare i tempi dell’inserimento.

In effetti sarà possibile portare al nido i bimbi, da un anno di età fino al loro passaggio alla scuola materna, in diversi periodi dell’anno, così come rimarranno aperte le iscrizioni fino al mese di aprile del 2014.

Altra novità molto importante riguarda gli orari dell’asilo.

Si segnala  il nuovo part-time senza il servizio mensa (la possibilità di mantenere i propri piccoli al nido dalle 8.30 alle 12 e di riportarli a casa per il pranzo) il “part-time verticale” che prevede la possibilità di tre giorni di frequenza a settimana.

Se a questa nuove voci aggiungiamo le fasce già in funzione (tempo base, dalle 8.30 alle 15.30, part-time mattina, 8.30-13.15, e part-time pomeriggio, 13.15-18.00), possiamo agevolmente comprendere come il servizio proposto dall’asilo nido di Rodengo Saiano sia in grado di coprire le diverse fasce orarie della giornata, dimostrandosi così un prezioso sostegno in particolar modo per quelle famiglie nelle quali entrambi i genitori lavorano.

Flessibilità è il principio su cui si basano le novità proposte dal nido, innovazioni che vanno incontro alle esigenze dei genitori d’oggi, che molto spesso lavorano entrambi, costretti dalla crisi economica e dalle rette a costi limitati sempre per dare maggior sostegno alle famiglie più bisognose.

L’assessore al bilancio Diego Meneghello e quello ai servizi sociali Arturo Alberini hanno affermato:  “In periodi come questo i fondi a disposizione sono sempre ridotti.

Un discorso che vale per gli enti locali, ma che possiamo estendere anche ad un istituto paritario come l’Anna e Maria Fenaroli.
Nonostante questo, la scuola dell’infanzia, con il sostegno del Comune, ha voluto andare incontro alle esigenze delle famiglie, ampliando i propri servizi e cercando di proporre rette il più possibile contenute.
Un modo per rispondere positivamente alle particolari richieste dei tempi che cambiano”.