MANERBA – Spaccio di droga, per tre ragazzi scattano le manette

0

Nella serata di domenica 10 marzo, attorno alle ore 21, i militari della Stazione locale dei Carabinieri, nell’ambito di specifica attività finalizzata alla repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti tre ragazzi: A. L., 21enne pregiudicato residente a Mazzano, M. R., 23enne pregiudicato per reati specifici e scarcerato dal pm perchè ritenuto estraneo ai fatti, e T. F., 23enne incensurato residente a Desenzano del Garda.

Manerba
Lo stipefacente rinvenuto

In modo particolare, gli operanti, a seguito di mirata attività informativa, hanno intercettato i tre nel Comune di Manerba a borso dell’autovettura in loro uso, un’Alfa Romeo 156, ed hanno proceduto a perquisizione personale e veicolare, a seguito delle quali hanno rinvenuto 11 dosi di sostanze stupefacenti di tipo marijuana, per un totale di 15 grammi, 11 francobolli contenenti sostanze allucinogene di tipo lsd e due grammi di eroina. Oltre agli stupefacenti, sono stati rinvenuti anche un bilancino di precisione e 300 semi di pianta Argyreia Nervosa, con proprietà psicoattive allucinogene.

Alla luce di quanto trovato nell’immediata disponibilità dei tre pervenuti, i militari hanno perquisito anche i loro domicili, ricorrendo all’ausilio dell’unità cinofila del Nucleo Intervento Speciale e Controllo del Territorio della Polizia municipale di Brescia: nell’immediata disponibilità di T. F. sono stati rinvenuti altri 500 grammi di marijuana già essicata e confezionata, mentre nella disponibilità di A. L. è stata trovata una serra artigianale per la coltivazione della stessa sostanza stupefacente, completa di lampade, fertilizzanti e manuali di istruzione, oltre a semi di canapa indiana, bilancini elettronici di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e 180 grammi di marijuana già essicata.

Gli stupefacenti sono stati posti sotto sequestro e i tre ragazzi sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Brescia Canton Mombello al fine di metterli a disposizione dell’autorità giudiziaria per la convalida dell’arresto e per l’interrogatorio di garanzia.