SAREZZO – “Valeva la pena”, il “dialogo” tra Falcone e Borsellino

0

Mercoledì 13 marzo alle ore 21, al teatro San Faustino di Sarezzo, verrà proposto lo spettacolo “Valeva la pena” di e con Luciano Bertoli. Si tratta di un dialogo “possibile” tra Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, i due giudici siciliani che hanno dedicato la loro vita alla lotta contro la mafia.

Falcone e BorsellinoDi loro si racconta che quando erano ancora adolescenti giocassero a pallone nei quartieri popolari di Palermo e che fra i loro compagni di gioco ci fossero probabilmente alcuni ragazzi che in futuro sarebbero diventati uomini di “Cosa Nostra”.

Ripercorrendo alcuni fatti realmente accaduti nella loro vita e attraverso alcune loro frasi e quelle di alcuni testimoni del nostro tempo come Alberto Dalla Chiesa, don Pino Puglisi, don Tonino Bello, è nato questo spettacolo, che fa incontrare i due giudici e li fa interagire in una sorte di dialogo impossibile su ciò che loro pensavano del dovere, delle mafie, della morte, e attraverso il racconto tratto da libro di J. Giono “L’uomo che piantava gli alberi”, raccontato immaginariamente da Borsellino, si vuole sottolineare la gratuità nell’impegno e nella passione, sempre più difficile da trovare ai giorni nostri.

Lo spettacolo in mattinata verrà proposto agli studenti dell’istituto superiore “Primo Levi” e la sera sarà aperto a tutta la cittadinanza con ingresso gratuito. L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione tra gli assessorati alla Cultura di Sarezzo e Gardone.