PADENGHE – Raccolta differenziata: il progetto cresce e migliora

0

I dati confermano che il passaggio al sistema di raccolta dei rifiuti “Porta a porta integrale” produce nel territorio interessato un incremento del 20% della frazione differenziata. Per questo dopo un periodo di rodaggio di due anni, in cui il porta a porta è stato introdotto in via sperimentale in oltre i due terzi di Padenghe, l’Amministrazione Comunale ha deciso di estendere il servizio a tutto il territorio comunale.

Padenghe porta a portaA partire da lunedì 8 aprile saranno quindi eliminati tutti i cassonetti stradali. Per informare in modo capillare la popolazione sono stati affissi manifesti e locandine ed inviate al domicilio degli iscritti a ruolo TARSU  3.519 buste contenenti una lettera di spiegazioni e l’elenco degli incontri pubblici, il modulo per ritirare i bidoncini gratuiti e per acquistare il contenitore per il verde, un pieghevole con il calendario dei ritiri fino al 31.12.2013, le informazioni sulla modalità e la tipologia di raccolta dei rifiuti, gli orari ed il funzionamento del Centro di Raccolta Comunale (Isola Ecologica). In precedenza analogo messaggio era stato veicolato attraverso il calendario da muro distribuito nominativamente alle famiglie insieme al Notiziario Comunale all’inizio dell’anno.

Inoltre, nella giornata di oggi e di lunedì 18 marzo, alle ore 20.30, presso la Sala Polifunzionale del Plesso scolastico di via Talina, si terranno incontri pubblici per spiegare le novità derl servizio “Porta a porta integrale”, fornire chiarimenti e risposte, raccogliere pareri e suggerimenti.

La scelta compiuta della raccolta differenziata integrale “porta a porta”è un progetto modulare, sicuramente da sviluppare ed assimilare con il tempo, ma irreversibile. La collaborazione dei cittadini è indispensabile e per eventuali informazioni si può telefonare all’Ufficio Tecnico 030 999 56 30. Il Comune invita soprattutto coloro che non sono ancora in regola con la Tassa Rifiuti a contattare rapidamente l’Ufficio Ragioneria (030 999 56 42) per richiedere i documenti necessari a normalizzare la loro posizione, evitando spiacevoli sanzioni.