LONATO – Muro crollato alla Rocca: tutto pronto per i lavori di restauro

0

Tre mesi dopo il crollo della recinzione Nord della Rocca di Lonato del Garda, tutto è pronto per avviare i lavori di restauro, ripristino e messa in sicurezza, tempo permettendo. In prima fila per gli interventi previsti nel progetto, che ha ottenuto il la dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e al Paesaggio, c’è la Fondazione Ugo da Como, che considera la Rocca come “un gioiello d’Italia e della comunità”.

Lonato rocca
Un ingresso della Rocca di Lonato del Garda

“Il crollo ha interessato – fanno sapere della Fondazione – una superficie di circa nove metri, per quattro di altezza, del muro in pietra che appartiene alla recinzione Nord della Rocca di Lonato. Il crollo è avvenuto lo scorso 23 novembre a seguito di precipitazioni atmosferiche che tuttavia, dopo una serie di indagini e valutazioni, non paiono la causa principale dell’evento. È molto più plausibile che abbiano inciso almeno altri due fattori quali la penetrazione di abbondante acqua piovana, valida concausa del danno, e la presenza di un terrapieno spingente ad avvalorare fisicamente la diversità di quota fra un lato e l’altro del muro”.

In attesa di condizioni meteo favorevoli, il cantiere  è già praticamente pronto, il materiale crollato lo scorso novembre è già stato recuperato e accatastato, la vegetazione è già stata potata o asportata in modo tale da consentire in modo agevole la realizzazione degli interventi. Non sono mancati nemmeno interventi di consolidamento.

Le spese necessarie per il recupero della parte crollata della struttura saranno in buona parte coperte dalle somme di denaro derivanti dalla tassa di soggiorno 2012, somme destinate dal Comune di Lonato del Garda alla manutenzione della Rocca.