DESENZANO – Vicolo Molini rovinato dai graffiti

0

Vandali scatenati continuano a deturpare la più bella delle cittadine del Garda, con indignazione di cittadini e turisti: l’ultimo danneggiamento, con le bombolette spray, ha coinvolto le otto fontane che si affacciano sul lungolago Cesare Battisti, che di recente sono finite al centro di un dibattito politico avente ad oggetto l’opportunità o meno di lasciare l’acqua in funzione durante la stagione invernale.

Tuttavia, in materia di deturpazione dei luoghi pubblici, la situazione più allarmante è quella che coinvolge vicolo Molini, una stradina pedonale che da via Sant’Angela Merici conduce al castello. Si tratta di un percorso che era stato sistemato e abbellito con panchine in marmo e con una fontana circa due anni fa dalla precedente amministrazione, ma nell’arco di poche settimane dalle opere, fontana, panchine e pareti delle abitazioni erano state imbrattate da scritte realizzate con pennarelli e bombolette, che avevano vanificato i lavori poco prima compiuti. I vandali avevano anche asportato gli accessori della fontana che oggi è divenuta nulla più che un deposito per mozziconi di sigarette.

Una buona dose di senso civico dovrebbe essere insegnata anche ai ragazzi, giacché la tenera età non è di certo una scusante per atti di vandalismo come questi.