VALCAMONICA – Lavori alla pista ciclabile da 300 km per arrivare fino al Po

0

Un progetto grandioso, non soltanto dal punto di vista spaziale: nei giorni scorsi si è fatta concreta la possibilità di spostarsi dalla Valcamonica alle rive del fiume Po a bordo di una due ruote. In modo particolare, a Sale Marasino è stato sottoscritto tra la Comunità Montana di Valcamonica, la Comunità Montana del Sebino Bresciano, la Comunità Montana dei Laghi Bergamaschi, il Parco dell’Adamello, il Parco dell’Oglio Nord e il Parco dell’Oglio Sud un protocollo di intesa. L’accordo, dunque, è stato trovato ed i bikers potranno pedalare su un percorso mozzafiato che dalle Alpi approda alla Pianura Padana.

V pista ciclabileLa pista ciclabile verrà realizzata unendo quella parte del tracciato già esistente, circa il 70%, ed aggiungendo nuovi tratti per dar vita ad un percorso lungo quasi 300 km, nel quale verrà compreso l’intero circuito del Sebino. I costi per la realizzazione dell’opera sono senz’altro alti ed ora, con il protocollo in mano, gli enti firmatari iniziano ad alzare la voce per chiedere i finanziamenti necessari. Si tratta di un’opera ad alta attrazione turistica che, se ben sponsorizzata, potrebbe portare consistenti vantaggi economici e non solo.

Per quanto riguarda poi i tempi di realizzazione non si sa ancora nulla di certo. Quel che è certo è che i tratti di pista che dovrebbero essere realizzati ex novo, corrispondenti a circa il 30% della pista finita, interessano la zona compreaa tra Pilzone e Sale Marasino e una parte dell’alta Valcamonica. Se i finanziamenti verranno stanziati si realizzerà dunque un percorso ciclabile di valore europeo, con grandi potenzialità.

Il direttore della Comunità Montana del Sebino Bresciano Gloria Rolfi, come riportato su Il Giorno, ha dichiarato: “Un progetto come questo è ad alta valenza ambientale e va integrarsi ad altre attività che abbiamo avviato, come per esempio il bike sharing”.