BRESCIA – Incontro Aib: bandi e incentivi per la Green Economy

0

L’Aib con il Gruppo Impresa organizza per lunedì 11 marzo un incontro di approfondimento sugli incentivi dedicati al tema dell’ambiente e della green economy. L’obiettivo è incoraggiare l’impegno degli imprenditori verso lo sviluppo sostenibile, fornendo informazioni sulle opportunità di agevolazione e facilitando il confronto con le istituzioni preposte alla gestione dei fondi.

Green economu aziendaL’Unione Europea ha messo in campo per il 2013 circa 300 milioni di euro per la promozione di progetti di innovazione, la diffusione di migliori pratiche e di tecnologie eco innovative con i bandi “Life+” ed “Ecoinnovazione”, mentre a livello nazionale sono stati recentemente stanziati 390 milioni di euro sul fondo per l’occupazione giovanile nel settore della green economy. “Le imprese bresciane – spiega Saverio Gaboardi, consigliere delegato di Aib per le attività di ricerca e innovazione – possono giocare un ruolo importante nell’aggiudicazione di questi fondi.

L’impegno di Aib ha favorito il conseguimento di buoni risultati a livello regionale e nazionale, non così a livello comuntario. Considerando il Pil bresciano, i bandi che presenteremo hanno una potenzialità per la nostra provincia di almeno 10 milioni di euro. A disposizione delle aziende bresciane oltre ai servizi di Aib e di Gruppo Impresa la presenza di Cseab (Centro studi energetici ambientali di Brescia) capofila del distretto energie rinnovabili regionale e nazionale.

Dati green economy

Interverranno all’incontro Donato Zambelli di Cseab, Marco Tabladini e Stefano Galuppini di Gruppo Impresa, Matteo Carnevale funzionario dell’unità operativa di Bruxelles del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e Fabrizio Spada capo dell’ufficio regionale della Commissione europea a Milano. Aprirà i lavori Saverio Gaboardi. L’appuntamento sarà alle ore 14,30 nella sede di Aib in via Cefalonia e la partecipazione è libera e gratuita. Seguirà il 25 marzo un nuovo approfondimento sul tema dei fondi europei, l’attenzione in questo caso sarà focalizzata sui bandi per l’innovazione e il sostegno alle reti.