VALTROMPIA – Per il libro “C’era una volta il tram” il giro in valle

0

“C’era una volta il tram” è il libro di Rosaria Poinelli che verrà presentato nel mese di marzo, dedicato al mondo femminile, in diversi comuni della Valtrompia.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl volume ricostruisce l’iter che, alla fine dell’Ottocento e nei primi anni del Novecento, ha portato alla realizzazione della linea tranviaria da Brescia fino a Tavernole, in Valtrompia e ne rimpiange lo smantellamento avvenuto prima negli anni Trenta e poi, definitivamente, nella metà degli anni Cinquanta.

Arricchito da rarissime cartoline, raccolte dai collezionisti Carlo Drera e Cesare Giovanelli, il volume di 68 pagine su carta d’avorio, prima con dati storici e poi in un viaggio immaginario, di paese in paese riapre una finestra su una realtà sociale e industriale ormai perduta, vi si rivedono scorci e atmosfere degli anni in cui il tram apriva nella valle del Mella nuovi orizzonti, nuove vie di comunicazione commerciali e culturali.

L’autrice, che ha già al suo attivo altri libri di storia valtrumplina, fa emergere il valore e l’importanza del primo mezzo di trasporto pubblico che ha aperto nuove vie di comunicazione e dato sviluppo agli scambi commerciali e culturali alla valle del Mella. “C’era una volta il tram” verrá presentato venerdi 8 marzo alle ore 20,30 a Villa Carcina in villa Glisenti, il 15 marzo alle 17,30 nella biblioteca di Concesio, il 22 marzo alle 20,30 nella biblioteca di Sarezzo e venerdì 29 marzo alle 20,30 nella Torre Avogadro di Lumezzane. Gli appuntamenti sono curati dai rispettivi assessorati alla Cultura con l’associazione Valtrompia Storica.