BRESCIA – “La comparsa”, il romanzo a tu per tu con Andrea Tortelli

1

Agazio Sanguedolce è un siciliano trasferito a Roma, e nella vita ricopre sistematicamente il ruolo della comparsa.

tortelli

Nato da una “comparsata” del padre e da una madre che di lavoro piange ai funerali, in questa parte – reggimoccolo, fidanzato a noleggio, centurione al Colosseo, attore nei programmi “verità” in tv, prestanome inconsapevole per attività poco lecite e via dicendo – il protagonista trascorre tutta la sua tragicomica esistenza.

Finché un giorno, dopo la morte della madre, trova conforto alla solitudine iscrivendosi al Partito degli italiani, “La grande mamma”, e cambia vita.

Chiamato a sé dall’Altissimo, Agazio inizia una folgorante carriera politica che lo porta a diventare ministro della Repubblica. Pur restando di fatto una comparsa fino alla morte.

E’ questa la trama de “La comparsa”, romanzo di Andrea Tortelli attraverso cui l’autore, mettendo in scena protagonista, ammicca a Pirandello come al Fantozzi di Paolo Villaggio; nonché alla tragicomica parabola del famoso “biondino degli 883”, a cui nel racconto viene anche concesso un cammeo. La comparsa è una storia ambientata nell’Italietta contemporanea, con figure e “scene” che richiamano apertamente la cronaca, i politici ed i personaggi della tv. Un’operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro.

Il romanzo, edito da Gam, è ormai disponibile su Ibs e presso le librerie bresciane Serra Tarantola e il Libraccio, site rispettivamente in Corso Zanardelli ed in Corso Magenta.

Proprio in quest’ultima libreria, domenica 10 marzo, alle ore 17, l’autore presenterà il proprio libro dialogando con il giornalista Rosario Rampulla, del Giornale di Brescia.

1 Commento

Comments are closed.