LUMEZZANE – “La più bella serata della mia vita” al teatro Odeon

0

Si concludono con i due appuntamenti della minirassegna “Cinema (di)vino” le “Schegge di cinema” curate da Enrico Danesi, gli incontri di approfondimento con nove grandi film che hanno segnato la storia della cinematografia mondiale. In programma per mercoledì 6 marzo alle ore 20,30 “La più bella serata della mia vita” di Ettore Scola, seguito da degustazione di vini bresciani e il 13 marzo “I Fratelli McMullen” di Edward Burns con le birre artigianali.

Film LumezzaneLe due serate si terranno al teatro Odeon nell’ambito della stagione promossa dall’assessorato alla Cultura di Lumezzane. L’ingresso è libero. È da un racconto di Friedrich Dürrenmatt, “La panne”, che Ettore Scola e lo sceneggiatore Sergio Amidei hanno tratto “La più bella serata della mia vita” (Italia 1972, 108′).

Il protagonista è Alberto Sordi, un industriale italiano simpaticone e disonesto. Durante un viaggio in Svizzera per esportare valuta clandestina, Alfredo Rossi incontra una bellissima e misteriosa motociclista. La insegue finché, bloccato da un guasto all’auto nei pressi di un castello isolato, è costretto a chiedere ospitalità per la notte.

Il proprietario e i suoi tre amici, tutti magistrati in pensione, gli propongono di sottoporsi, per gioco, a un processo (nel ruolo dei “giudici” quattro glorie del cinema francese: Michel Simon, Charles Vanel, Claude Dauphin e Pierre Brasseur, che morì sul set a Brunico, colpito da infarto). Dopo una cena sontuosa, lo invitano a confessarsi, cosa che egli farà in modo prima baldanzoso, poi sempre più amaro e squallido, fino a vuotare il sacco sulla sua illecita fortuna.