DARFO – Ha riaperto l’Archeopark, la preistoria torna d’attualità

0

Nei giorni scorsi si sono aperte, per la nuova stagione, le porte dell’Archeopark, un grande museo interattivo all’aperto, ideato e diretto dall’archeologo Dr. Ausilio Priuli, creato per rivivere il passato attraverso ricostruzioni di insediamenti preistorici realizzati su base scientifica.

V darfo archepark
Uno scorcio dell’Archeopark

Un posto ideale per le famiglie, ma spesso meta di scolaresche e di archeologi spinti dalla curiosità di conoscere la vita delle antiche genti camune. Il parco è immerso nella natura e si estende su una superficie di circa 100mila mq: la sua caratteristica peculiare va poi ravvisata nel fatto che ai visitatori è offerta la possibilità di cimentarsi con le attività di numerosi laboratori didattici, uno strumento per divertirsi e, al tempo stesso, per saziare la sete di conoscenza e la curiosità.

L’Archeopark, nel 2013, compie 13 anni e nel primo giorno di apertura, il primo marzo, ha registrato l’ingresso di numerose scolaresche, che hanno poi visitato le incisioni rupestri di Capo di Ponte. Il nuovo anno, inoltre, ha portato alcune novità: il riparo del sotto roccia mesolitico è stato rifatto, alcune capanne sono state riallestite ed è stato creato, nelle immediate vicinanze del bar, un campo giochi per bambini e famiglie. Anche il ristorante s’è rifatto il look, così come la strada di accesso al parco.