MILANO – Montagne e trasporti forestali online, workshop in Aosta

0

L’ERSAF (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste), nell’ambito del progetto PTA (Piattaforma Tecnologica alpina), sarà ospite della Valle d’Aosta per il workshop di approfondimento che si terrà a Quart mercoledì 13 marzo dalle ore 10 nella sala del vivaio forestale di Olleyes. Il progetto ha come obiettivo principale quello di abbattere le più importanti barriere tecnologiche e informatiche tra le regioni alpine, mettendole in condizione di migliorare i meccanismi di condivisione e scambio dati.

Web GisGrazie alla realizzazione di uno spazio informatico virtuale, garantito da diversi server collegati tra loro e localizzati in altrettanti punti del territorio transfrontaliero, istituzioni, aziende e cittadini possono condividere informazioni, monitorare merci e trasporti e promuovere la gestione integrata di servizi di pubblica utilità. Le attività progettuali sono state sviluppate dalla Regione Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta con la Provincia Autonoma di Bolzano e il Canton Ticino nell’ambito del programma di finanziamenti INTERREG Italia-Svizzera 2007-13.

Il workshop approfondirà i temi relativi all’azione 5, produzione di un servizio web-gis con cartografia federata, e all’azione 6, rilevamento di flussi di mobilità. Nell’ambito dell’azione 5 verranno illustrati i problemi causati dall’avere una cartografia non omogenea da zona a zona e di come questo empasse sia stato superato con la realizzazione di una base cartografica federata e condivisa. Per quanto riguarda l’azione 6 del progetto PTA si parlerà del sistema di precisione messo a punto per il rilevamento di flussi di mobilità e dei suoi risvolti pratici di grande interesse, legati al fatto di poter monitorare una flotta di veicoli in logica open source.

Il sistema proposto è oggi sperimentato su un ampio numero di veicoli, che comprende i mezzi del Corpo Forestale della Valle d’Aosta e alcune flotte di mezzi privati adibiti al trasporto dei rifiuti destinati al recupero, circolanti tra il nord Italia e il nord Europa. Il monitoraggio della posizione dei mezzi permette di controllare il materiale trasportato e ottimizzare il loro dislocamento, riducendone i costi di spostamento, realizzando anche un vantaggio per l’ambiente. Per partecipare al workshop bisogna iscriversi sul form.