APRICA – Arriva la corsa a piedi nudi sulla neve ricordando Nikolajewka

0

(Update 27-2 h 11,56) Va in scena tra sabato 2 e domenica 3 marzo ad Aprica la quarta edizione di “Ricordare per capire: Nikolajewka insegni”, un’iniziativa di Maurizio Cavagna che, con una corsa a piedi nudi sulla neve di 1,5 km, intende ricordare la tragedia della ritirata di Russia, di cui nello scorso gennaio è ricorso il 70esimo anniversario. L’organizzazione è curata dall’associazione “Impronta Coraggio”, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e Turismo del Comune valtellinese. Alla serata del sabato sarà presente Ugo Balzari, reduce di Russia che portò a spalle Don Gnocchi. È prevista anche la partecipazione degli alpini della Valcamonica e Valtellina e dell’Ecomuseo della Resistenza. Questo è il programma della due-giorni, che prevede anche uno spettacolo teatrale.

Corsa a piedi ApricaSabato 2 marzo
Ore 14,30: Minicorsa a piedi nudi sulla neve con percorso sensoriale. Rivolto ai bambini e adulti che desiderano fare un’esperienza scalza;
Ore 20,30: alla Sala Congressi del Centro Direzionale di corso Roma la presentazione della quarta edizione della manifestazione e significato della corsa a piedi nudi;
Ore 21: Spettacolo teatrale “Per la neve” tratto dal diario del reduce Attilio Corengia (sito internet) curata dalla compagnia teatrale “Gli Erranti” di Bergamo (sito internet).

Domenica 3 marzo
Ore 10: Ritrovo al Centro Direzionale di corso Roma 150;
Ore 11: 4a edizione della corsa a piedi nudi sulla neve (1,5 km circa), in località Al Plà (anello sci di fondo);
Ore 11,45: Ristoro e momento di condivisione al Centro Direzionale;
Ore 12,15: Premiazione simbolica.

Per tutte le informazioni si può visitare il sito internet.