MONTICHIARI – Picchiata, si rivolge ai carabinieri

0

Si è presentata dai carabinieri di Montichiari lunedì scorso col volto coperto di sangue. Dopo le ennesime percosse del compagno, una donna albanese di 29 anni ha finalmente trovato il coraggio di denunciare i maltrattamenti.

La donna veniva picchiata sistematicamente, ad ogni rientro in casa, il compagno la spintonava, prendeva a calci e sberle. Maltrattamenti che duravano da mesi, nonostante la donna sia stata incinta e abbia appena avuto una bambina. Il comandante dei carabinieri Cristian Leali ha subito accolto e soccorso la donna, che si è presentata alla stazione, e ha stabilito il modo più efficace per intervenire. Infatti l’indomani, i carabinieri si sono appostati fuori dall’abitazione della 29enne e del compagno, riuscendo così a cogliere l’uomo in flagranza di reato, mentre poco dopo il rientro a casa si stava già sfogando picchiando la compagna.

L’uomo, un 39enne rumeno è stato arrestato e condotto a Canton Mombello, il Gip ha immediatamente convalidato l’arresto e ha applicato la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’uomo, la sua abitazione e il luogo di lavoro.