PADENGHE – Il Comune istituisce il registro dei condomini

0

La primavera è ormai alle porte, così alcuni centri gardesani iniziano a fare chiarezza su alcune questioni. È il caso di Padenghe sul Garda, località in cui sorgono numerose seconde case di proprietà di pensionati a lavoratori che nel fine settimana trascorrono momenti di tranquillità e svago sulle rive benacensi.

Su proposta dell’assessorato all’Ecologia e dell’Ambiente, il Comune ha deciso di istituire il registro dei condomini, con l’obiettivo di facilitare la comunicazione e la circolazione delle informazioni istituzionali e di prevedere azioni di emergenza da attuare in caso di necessità.

Padenghe condomini
Uno scorcio di Padenghe sul Garda

In modo particolare, il registro consente di censire gli stabili presenti sul territorio comunale, individuandone gli amministratori, oltre ai nominativi e le residenze dei proprietari effettivi delle varie unità immobiliari. A partire dal primo gennaio, gli amministratori dei condomini sono tenuti a comunicare all’ufficio del protocollo una serie di informazioni, tra cui il nome dell’immobile, la sede legale e i recapiti dove poter essere contattati. Chi non si adeguerà a tali disposizioni rischia una sanzione amministrativa che oscilla tra i 20 ed i 250 euro. Il Comune, dal suo canto, sarà tenuto a fornire una targa, che verrà affissa in vista all’ingresso di ogni condominio, con la presenza dei dati identificativi dell’immobile e di chi lo amministra.

Il Comune ha deciso di adottare questo sistema per fare chiarezza, ma anche per facilitare anche una serie di servizi che l’assessorato all’Ecologia e all’Ambiente offre alla collettività.