DESENZANO – Più costi su insegne alberghi e negozi

0

Per albergatori e commercianti di Desenzano nuova stangata: i costi della pubblicità sulle insegne hanno subito un notevole aumento; in alcune zone della cittadina il rincaro delle tariffe per la reclame di hotel e nogozi sarà pari al 100%. La decisione è della giunta, guidata da Rosa Leso (Pd), che l’ha approvata nei giorni scorsi.

Il presidente dell’Ascom, Diego Beda, ha criticato la decisione parlando di ‘miopia vera e propria’ da parte dell’amministrazione comunale che ha votato tale maggiorazione. Gli albergatori sul piede di guerra fanno notare che chi pagava 800 euro, quest’anno ne dovrà pagare 1800. La Giunta Leso si è difesa affermando che le tariffe non erano più state riviste dal 2001, ma l’associazione commercianti lamenta il fatto che si sia scelto un periodo di crisi per pensare al ‘ritocco’ sulle tariffe della pubblicità.

Gli aumenti riguardano l’area compresa tra viale Agello, Via Anelli e il lungolago Battisti, piazza Matteotti, piazza Papa, le vie Dal Molin, Motta, Colli Storici, Colombare di Castiglione, Mantova e D’Acquisto, La Malfa, Faustinella, Gramsci, Grezze, Mella, Mezzocolle, Montecorno, Pratomaggiore e viale Venezia. La delibera prevede inoltre altre ristrettezze: il divieto di appoggiare manifesti pubblicitari alle piante e quello di sostare sul territorio comunale per i veicoli pubblicitari. Il maggior introito previsto è stato stimato in circa 150 mila euro.