BRESCIA – Relazione sugli infortuni sul lavoro

0

Con la stesura della Relazione finale, approvata nella seduta del 15 gennaio scorso, la Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro ha portato a termine l’accurata e dettagliata attività d’indagine sulle cosiddette ‘morti bianche’.

Tra gli obiettivi dell’inchiesta, avviata nel 2005 e scandita dalla redazione di tre relazioni intermedie presentate e discusse rispettivamente il 21 ottobre 2009, il 12 gennaio 2011 e il 7 febbraio 2012, si segnalano in particolare:  • l’accertamento della dimensione del fenomeno degli infortuni sul lavoro, con particolare riguardo al numero delle cosiddette ‘morti bianche’, alle malattie, alle invalidità e all’assistenza alle famiglie delle vittime;

• le cause degli infortuni sul lavoro con particolare riguardo alla loro entità nell’ambito del lavoro nero o sommerso e al doppio lavoro;

• il livello di applicazione delle leggi antinfortunistiche e l’efficacia della legislazione vigente per la prevenzione degli infortuni, anche con riferimento all’incidenza sui medesimi del lavoro flessibile o precario.

Nelle considerazioni conclusive, oltre a tracciare un bilancio dell’intera attività svolta, con particolare riferimento all’evidenziazione dei profili e delle criticità che meritano ulteriore considerazione da parte di tutti i soggetti, pubblici e privati, titolari di responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro, la Commissione propone una riflessione sulle possibili soluzioni da adottare ai fini del completamento, in tempi brevi, dell’attuazione del Testo Unico n. 81/2008.

Relazione finale sul fenomeno degli infortuni sul lavoro