GARDONE RIVIERA – Scoperto un bunker delle Ss

0

Il gruppo storico-speleologico Xplora ha messo a segno un altro colpo importante nella riscoperta delle strutture dell’epoca della Rsi: è stato infatti trovato un chilometro di blindatissimi cunicoli con sala operatoria a prova di bomba al servizio dei gerarchi nazisti. Sembrerebbe trattarsi di un ospedale-bunker che veniva utilizzato dalle Ss durante il periodo storico della seconda guerra mondiale. Un posto dove la segretezza era massima, i cui cunicoli sono stati costruiti dall’organizzazione Todt nel 1944 al servizio dell’Oberkommando delle Ss sul lago di Garda.

“È sicuramente stato costruito per i tedeschi – ha detto l’esperto Mauro Vittorio Quattrina, che con Armando Bellelli e altri appassionati ha effettuato i primi sopralluoghi -. La struttura è tutta in cemento armato con tondino da 15 millimetri, un materiale di cui a quel tempo solo i tedeschi avevano scorte abbondanti”. All’interno della struttura è possibile distinguere una sala operatoria ed un singolare impiano di aereazione d’emergenza consistente in un sistema a pedali, una bicicletta che pompava all’interno dei locali l’aria purificata da in sistema di filtri, ancora intatti nel bunker.

A Gardone Riviera, durante il periodo fascista, e più in generale sul Garda si trovavano i ministeri della Repubblica sociale fascista, numerosi nazisti che si erano installati armi e bagagli e il cervello delle operazioni tedesche in Italia: alloggiavano sul Garda i più alti ufficiali e le fabbriche delle più avanzate armi segrete del Reich.