BRESCIA – Fratelli d’Italia affronta lo sport e gli impianti fatiscenti

0

(Messaggio elettorale) Stamattina il candidato alle elezioni regionali, Fabio Mandelli, per Fratelli d’Italia ha affrontato in una conferenza stampa il tema dello sport, dei tifosi e della valorizzazione degli impianti sportivi. Erano presenti anche Viviana Beccalossi, Paola Frassinetti e Alessio Butti. E’ stata proprio l’Onorevole bresciana la prima a prendere la parola sottolineando come il movimento abbia a cuore il tema dello sport e come nel proprio programma elettorale si parli della necessità di investire in nuove strutture e nella ristrutturazione di quelli già esistenti.

Conf sport Mandelli“Un disegno di legge – ha spiegato l’On. Butti – di ormai 4 anni fa, sugli stadi e sugli impianti sportivi, affossato dal Pd in Commissione, ha creato una crisi non solo per il mondo del calcio e dello sport ma anche al mondo del lavoro poiché non attuando questo provvedimento si sono persi 60 mila potenziali posti di lavoro. Purtroppo – ha concluso lo stesso Butti – i nostri impianti risalgono ancora agli anni ’90 e nonostante la disponibilità dei privati e il parere positivo di Anci, Upi e altre categorie non si è riuscito a concretizzare nulla”. Per questo, Butti ha sottolineato che al più presto, in sede parlamentare, rimetterà in moto l’iter di questo provvedimento.

La pensa allo stesso modo l’assessore provinciale allo Sport Fabio Mandelli. “In Provincia di Brescia, seppur con un budget limitato, abbiamo lavorato molto per la ristrutturazione di impianti sportivi soprattutto in quelle zone di montagna in cui l’accesso alle infrastrutture non sempre è facile e dove il mondo del calcio e dello sport in particolare sono vitali per tutto il tessuto sociale”. “Il mondo degli ultras è molto importante – ha commentato invece riguardo alla Tessera dei Tifosi l’Onorevole Paola Frassinetti – ma spesso viene solo preso in considerazione per pochi episodi spiacevoli mentre non viene mai menzionato per gli innumerevoli progetti che vengono portati avanti soprattutto in tema di solidarietà”.

Proprio per questo la deputata uscente di Fratelli d’Italia si è impegnata a portare in sede istituzionale la revisione dell’articolo 9 dello statuto che regola la tessera del tifoso poiché troppo restrittiva nei confronti di molte persone che vorrebbero ripopolare gli stadi di calcio e non solo rilanciando tutti gli sport nazionali.