GARDONE – “Genitori condivisi”, si apre il nuovo servizio in Civitas

0

Sarà inaugurato domani mattina, sabato 16 febbraio alle ore 10, nella sede del consultorio familiare Civitas di via Matteotti 299 a Gardone, il nuovo servizio “Genitori condivisi” dedicato alle famiglie che presentano problemi di convivenza o crisi di coppia. L’attività ha un doppio obiettivo: da un lato rispondere ai problemi generati dalla crisi di coppia o dalla separazione dei genitori per mantenere una bi-genitorialità responsabile, dall’altro creare uno spazio riconoscibile che possa diventare un punto di riferimento riconoscibile e aperto alle persone e alle associazioni della valle, dove ci si possa incontrare in un luogo terzo, lontano dal conflitto e trovare la possibilità di accedere a un intervento specialistico.

Genitori condivisiIl progetto è stato approvato dall’assemblea distrettuale dei sindaci della Valtrompia presieduta da Gabriele Zanolini nel giugno del 2012 e intende occuparsi del tema delle separazioni a 360 gradi, sostenendo tutti i soggetti coinvolti in una separazione coniugale: genitori, bambini e nonni. Oggi in valle la presa in carico di situazioni che presentano una multi problematicità risulta frammentata tra più servizi e, visti anche i dati sui minori in situazione di disagio o interessati da provvedimenti dell’autorità giudiziaria che confermano l’aumento del numero di minori contesi in separazioni conflittuali, si è sentito il bisogno di un servizio che rispondesse a questa forte esigenza delle famiglie del territorio.

La realizzazione è stata possibile anche grazie al finanziamento regionale ottenuto dalla LR 25/2007 che ha permesso di adibire e attrezzare dei locali ad hoc adeguati, rassicuranti, accoglienti e sicuri. “Genitori condivisi” è ad alta professionalità e offre una presa in carico globale e integrata attraverso figure professionali qualificate e multidisciplinari che potranno attivare questi progetti in base al bisogno:

– Servizio di mediazione familiare;
– Consulenza legale;
– Gruppi di parola;
– Gruppi di mediazione familiare;
– Spazio neutro: accompagnamento e ricostruzione della relazione genitore/figlio;
– Psicoterapia di coppia.

BROCHURE DEL SERVIZIO