DARFO BOARIO – Primavera con i fiori: rassegna su fascino e seduzione

0

La primavera porta nel calendario delle manifestazioni camune novità ed eventi che ormai sono entrati a far parte della tradizione, come la “Darfo Boario Terme in fiore”, uno dei punti di riferimento per il settore florovivaistico bresciano e non solo. Sabato 20 e domenica 21 aprile, nel Parco delle Terme di Boario, saranno presenti decine di espositori, provenienti da tutta Italia, legati al tema del fiore, accanto al fascino e allo stile.

DBT fiore 1Ogni anno infatti il Comune e la coordinatrice del progetto, Loretta Tabarini, insieme con PubbliMedia Press, propongono uno spunto diverso, per esempio l’arte, oppure la moda, come già avvenuto nelle passate edizioni. L’edizione del 2012 aveva come tema la dolcezza: un’idea vincente, che ha permesso di contare oltre 15 mila presenze, anche grazie a concorsi come quello riservato al cake-design (torte monumentali a tema floreale) e alle migliori composizioni.

L’evento si avvia quindi a ripetere il successo degli anni passati: da sempre i fiori esercitano un fascino indescrivibile, sulla vista e sull’olfatto, e per questo vengono utilizzati per decorare gli ambienti, gli accessori e l’abbigliamento, oltre a costituire un richiamo di grande interesse per le attività economiche che si sviluppano intorno a questo mercato, dalla produzione vera e propria all’utilizzo per gli scopi più diversi, come la profumeria, la cosmesi, la decorazione degli ambienti. Quest’anno l’accento cade appunto sul fascino e sulla seduzione, che da sempre contraddistinguono la bellezza.

Le proposte spaziano dai fioristi e florovivaisti al design, dall’abbigliamento ai complementi per la cura della persona. Sempre nell’ambito della manifestazione, saranno allestite mostre a tema e organizzati convegni con esperti, in particolare mirati sulla tutela e la conoscenza della flora alpina, oltre ai fiori spontanei più comuni di campo e di giardino. La Valcamonica, da questo punto di vista, presenta una varietà unica, perché dai ghiacciai dell’Adamello ai climi più miti che si riscontrano nelle zone vicine al lago è possibile trovare specie botaniche rare e molto differenti tra loro per caratteristiche dovute anche alla composizione chimica del terreno. Tutto il programma nel dettaglio e le modalità per partecipare ai vari concorsi sul tema del fiore legato al fascino e allo stile si trovano sul sito internet.