BRESCIA – La gara 2 tra Italia e Portogallo di futsal al San Filippo

0

Si è svolta stamattina nella sede della Provincia di Brescia la conferenza stampa di presentazione della seconda amichevole tra Italia e Portogallo, in programma domani, mercoledì 13 febbraio, al Pala San Filippo di Brescia, con inizio alle 20,30 e diretta streaming sul sito della Divisione Calcio a cinque. La gara seguirà di 24 ore il primo test tra gli azzurri di Roberto Menichelli e i lusitani guidati da Jorge Braz, che si giocherà questa sera al PalaFacchetti di Treviglio. Alla conferenza hanno partecipato l’assessore allo Sport e Giovani della provincia, Fabio Mandelli, quello comunale Massimo Bianchini, il presidente della San Filippo SpA Simone Massenza, il vicario prefettizio Salvatore Rosario Pasquariello, il consigliere regionale del Cr Lombardia della Lnd Andreino Bignotti e il delegato provinciale della Figc Alberto Pasquali.

Per la Divisione Calcio a cinque, presenti il presidente Fabrizio Tonelli, il vicepresidente vicario Alfredo Zaccardi e il vicepresidente Antonio Dario. Domani pomeriggio al Pala San Filippo (impianto che ha una capienza di 2.900 posti) si svolgeranno delle esibizioni di squadre appartenenti alle categorie Giovanissimi (sia del settore maschile che di quello femminile) e Allievi. Prima del calcio d’inizio, prevista anche una partita Open, mentre prima del match e durante i time out si esibiranno sul parquet dei gruppi di danza e cheerleaders. A intonare l’inno di Mameli, infine, sarà la Fanfara degli Alpini. Ecco gli interventi di oggi durante la conferenza stampa di presentazione di gara-2.

Foto Cassella
Le autorità alla conferenza stampa – Foto Cassella

Fabrizio Tonelli, presidente Divisione Calcio a cinque

“Ringrazio le istituzioni, la Provincia e il Comune, per averci ospitato e ospitarci domani in questa gara. Sono molto felice del fatto che la Nazionale torni in Lombardia dopo tantissimi anni: per noi questo è un momento importante nell’ambito di un’opera di rilancio del futsal in Lombardia. Credo ci sia un grande spazio per questa disciplina sportiva: con questa gara, vogliamo iniziare un percorso che vogliamo mantenere con il Comitato Regionale e la Lega Nazionale Dilettanti. Raggiungere le 400 società è un obiettivo realizzabile, come è possibile coinvolgere imprenditoria. In Lombardia, il rapporto tra società di calcio e società calcio a 5 non è in linea con quello che normalmente è in altre regioni d’Italia (25%). A Brescia si sente una storia sulle spalle, ringrazio per l’ospitalità e per l’impegno profuso, che so essere stato forte. La sensazione che ho avuto da Roma è che dal punto di vista strutturale e delle istituzioni c’è stato un apporto forte, questo merito di un momento politico importante per lo sport”.

Fabio Mandelli, assessore allo sport e giovani della Provincia di Brescia

Organizzare Italia-Portogallo rappresenta una magnifica opportunità, sono convinto che domani offriremo uno spettacolo di assoluto valore. E se tutto andrà bene, abbiamo l’ambizione di puntare a qualcosa di più di un’amichevole. Domani ci saranno varie esibizioni, anche di bambini. Non abbiamo mai perso contro il Portogallo, ci auguriamo un buon risultato: da parte mia rivolgo un grosso ringraziamento e benvenuto sul territorio bresciano, ricordo che l’evento è gratuito e tutti i bresciani sono invitati. Noi stessi abbiamo invitato ben 19mila e-mail di invito, convinti di una grande risposta del pubblico.

Massimo Bianchini, assessore allo sport del comune di Brescia

“Avere esibizioni di realtà giovanili, anche femminili, rappresenta uno sviluppo e una potenzialità enorme, da questa amichevole tra Italia e Portogallo potrà arrivare un messaggio forte. Un impianto da 2.900 posti rende possibile trasmettere passioni, questo rappresenta un investimento per il futuro sia a livello maschile sia femminile”.

Simone Massenza, presidente San Filippo SPA

“Italia-Portogallo arriva in un anno molto importante per lo sport bresciano.  Era tempo che volevamo collaborare con la FIGC per ospitare un evento di calcio a cinque, vista anche la qualità del nostro impianto. Ringrazio la Federazione per averci scelti: saranno sfide importanti, sia perché segnano il ritorno degli azzurri in Lombardia, sia perché precedono le qualificazioni europee”.

Salvatore Rosario Pasquariello, vicario prefettizio di Brescia

“Ne approfitto per portare il saluto del Prefetto e dare a tutti il benvenuto nella nostra città. L’Italia del futsal riceverà un’accoglienza calorosa, per un evento che contribuisce anche alla crescita culturale dei nostri giovani. Complimenti alla Federazione che si impegna in questo settore e un riconoscimento all’organizzazione dell’evento, che offre ai nostri giovani un momento di relax e di formazione”.

Alberto Pasquali, delegato provinciale Figc

“Mi unisco ai ringraziamenti, raccolgo l’invito della Divisione a far sì che il futsal a Brescia possa avere un ritorno importante. Abbiamo avuto una squadra in A2, speriamo che questa opportunità si ripresenti. Il nostro impegno sarà quello, attraverso la partecipazione, di portare il messaggio del calcio a 5 all’interno delle scuole, così potremo rilanciare un movimento decisamente importante. Sarà una festa, il futsal ha tutti i connotati per poter dare un messaggio educativo e formativo alla nostra gente. Abbiamo accolto con entusiasmo l’arrivo della Nazionale, moltiplicheremo le nostre forze sul territorio”.