GHEDI – Campionato Provinciale di Scacchi: vince Mattia Barucco

0

Si è concluso il Campionato Provinciale di scacchi che è stato ospitato per due week-end dal Circolo Scacchi di Ghedi nelle sale della Casa di Riposo del paese.

Campionato provinciale scacchiIl vincitore della competizione, che ha visto una numerosa partecipazione, è stato Mattia Barucco, di Rovato, che fa parte dell’associazione Scacchi di Franciacorta. Il premio gli è stato consegnato con gioia e ammirazione dal sindaco di Ghedi, Lorenzo Borzi e dall’assesore allo sport Gianmario Messa. Il secondo posto spetta a Prince Mondal, della scuola Torre&Cavallo e dopo di lui si piazza Nicola Onger. Negli Under 18 il vincitore è stato Jordan Peli. Ora, per i migliori si apre la fase delle regionali, dopo le quali, con un po di fortuna potrebbe esserci il Campionato Italiano.

La competizione ha avuto un grande successo, richiamando a Ghedi numerosi appassionati di scacchi, molti dei quali giovanissimi, anche al di sotto dei 18 anni. Gli organizzatori possono quindi dirsi pienamente soddisfatti, infatti afferma Angelo Paglia (presidente del circolo di Scacchi di Ghedi) “Ringrazio innanzitutto la Casa di riposo per averci ospitato, il Comune di Ghedi che ci è stato molto vicino e la sezione locale dell’Avis per la collaborazione che ci ha offerto. Un grazie, naturalmente, spetta anche a tutti gli scacchisti che hanno partecipato e ai circoli che hanno condiviso questa bella esperienza. Senza dubbio questo Campionato Provinciale ha ribadito nel migliore dei modi l’interesse che suscita una disciplina come gli scacchi che è in costante ascesa. Per la nostra società, impegnata nei corsi e in diverse iniziative per diffondere e valorizzare sempre di più questo sport, uno stimolo importante per proseguire nel cammino intrapreso e portare un’attività di particolare significato come gli scacchi ad occupare il posto meritato”.

Lo stesso concetto è stato ribadito anche dal sindaco di Ghedi, Borzi, che ha sottolineato “l’importanza di una disciplina come gli scacchi che non solo rappresenta una “ginnastica” preziosa per la mente, ma che coinvolgendo indistintamente persone di tutte le età e, proprio per questo, merita un sostegno concreto ed attento da parte dell’Amministrazione Comunale ghedese”.