DESENZANO – Al via i lavori per la piscina riabilitativa dell’Anffas

0

Hanno preso avvio i lavori per la realizzazione della piscina riabilitativa terapeutica dell’Anffas di Desenzano del Garda, che copre un territorio di 10 comuni. La piscina, che verrà utilizzata per terapie di riabilitazione psicomotoria, coperta e con acqua calda, sorgerà in via Durighello ed andrà a costituire un valore aggiunto per i due Centri disabili e per il centro socio educativo.

Desenzano piscina
Il progetto della piscina

“In modo particolare si è evidenziato un notevole accesso alle strutture di persone che, oltre alla disabilità intellettiva sempre più profonda e complessa, evidenziavano anche una grave o gravissima disabilità di tipo motorio e/o sensoriale – ha detto il presidente dell’Anffas, Gianfranco Bertolotti -. Altro fenomeno che si sta rivelando meritevole di attenzione, è l’invecchiamento precoce di una parte importante delle persone che frequentano i servizi per la disabilità intellettiva. Questi cambiamenti ci hanno quindi costretto ad attivare, quattro anni fa, il servizio di fisioterapia, con terapista alle nostre dipendenze e consulenza fisiatrica esterna, permettendoci un ragguardevole salto qualitativo nell’offerta di intervento proposto. Ora c’è bisogno d’altro. Una risposta utile è quella della riabilitazione in acqua che sfrutta le proprietà fisiche e terapeutiche dell’acqua per un valido recupero funzionale in campo ortopedico, neurologico e psicomotorio. A seconda del lavoro prescritto, l’intervento riabilitativo può essere svolto individualmente e in gruppo. Oltre al trattamento di  disturbi neuromotori, circolatori, ortopedici e neurologici, offre anche il vantaggio di poter intervenire in modo proficuo su disturbi di tipo psicomotorio, spesso presenti nelle persone seguite dai nostri servizi”.

Orgoglioso dell’iniziativa, il presidente Bertolotti ha colto l’occasione per esprimere a nome dell’associazione i propri ringraziamenti “a quanti ci hanno dato o ci daranno una mano per la costruzione di questa opera a favore delle persone con disabilità del nostro territorio. Ricordiamo il fondamentale contributo del Lions Club Desenzano (in collaborazione con i Lions Club zona 31 e zona 32) e dello Studio Associato Bertolinelli Florenzo e Roberto. A questi si sono subito aggiunti i gruppi 2Zent de Soca’ di Rivoltella e i ‘Gnari de Colatera’, nonché il progetto-calendario del professor Massera e altri cittadini. Anche le amministrazioni di Desenzano, Lonato, Pozzolengo e Sirmione si sono impegnate con un sostegno”.

Ci volesse contribuire alla realizzazione della piscina, un gesto senz’altro significativo e generoso, anche con una piccola offerta, può farlo seguendo le istruzioni indicate al seguente link.