BRESCIA – La chiesa di Santa Maria della Carità torna allo splendore

0

Finalmente sono stati completati i lavori di sistemazione della bella chiesa di Santa Maria della Carità, vero gioiello nel panorama cittadino, ubicata lungo via Musei.

imagesEdificata nel 1640 dall’architetto Agostino Avanzo sopra una precedente costruzione dedicata a Maria Maddalena, è da considerarsi un autentico scrigno d’arte, sia dal punto di vista architettonico, sia scultoreo che pittorico. Esempio di stile barocco, la chiesa contiene l’antico affresco della Madonna della Carità, in precedenza conservato nel convento di San Girolamo. Inoltre si trovano delle pale d’altare realizzate da due artisti molto attivi nel Seicento bresciano: Antonio Gandino e Francesco Paglia. I pittori Giuseppe Orsoni, Bernardino Boni, Ferdinando Cairo e Luigi Vernazel, nel corso del XVIII secolo, sono gli artefici degli affreschi che decorano l’interno dell’edificio sacro. L’altare maggiore invece è opera della famosa famiglia di scultori Calegari.

La chiesa è stata inaugurata il 31 gennaio, con la presenza del cardinale Giovanni Battista Re e dello storico dell’arte Philippe Daverio, che hanno così reso omaggio a uno dei luoghi più significativi della città. Il restauro è stato reso possibile grazie al lavoro e volontà della Fondazione Cab, che ha voluto riconsegnare, nel suo pieno splendore, l’edificio ai cittadini, per i quali, inoltre, nel mese di febbraio sarà possibile usufruire di visite guidate, per godere della nuova sistemazione della chiesa.