CASTELNUOVO – Ai ‘Silani’ di Sandrà progetto per la nuova rete fognaria

0

Il progetto definitivo dell’intervento, dal costo di 300mila euro, è stato approvato e finanziato: 200mila euro a carico dalla Regione Veneto, su proposta dell’assessore Massimo Giorgetti, e i restanti 100mila euro saranno a carico di Azienda Gardesana Servizi, che ha seguito anche tutta la parte progettuale.

“Parliamo sicuramente di un’opera molto importante per questa zona in cui abitano 110 nuclei familiari per un totale di oltre 400 persone”, dice il sindaco Maurizio Bernardi. “Località Silani è un’area che è molto cresciuta negli ultimi anni ma dove si è costruito senza preoccuparsi di realizzare servizi essenziali come, ad esempio, gli scarichi fognari. Siamo quindi molto soddisfatti di questo intervento e ringraziamo l’Azienda Gardesana Servizi che in questi anni ha dato dimostrazione di gestire bene le problematiche del territorio”.

10_30_are_f1_621_resize_526“E’ stato un ‘evento storico’ – dice il vice sindaco – per questa piccola frazione, che negli ultimi cinquant’anni si è trasformata da piccolo borgo a quartiere importante ma privo di sottoservizi. L’amministrazione che ci ha preceduto non ha evidentemente seguito con cura questo aspetto e sono sorte molte costruzioni senza che però al contempo venissero realizzati parcheggi pubblici e fognature. Tanto che per i primi abbiamo recentemente concluso un accordo con un privato che a fronte della cubatura ottenuta ha ceduto al Comune l’area sulla quale realizzare i posti auto pubblici. Per le fognature invece le singole famiglie hanno dovuto sin qui arrangiarsi con le biologiche”.

“Ecco perché – interviene l’assessore ai lavori pubblici Massimo Loda – insieme ad Ags ringraziamo la Regione e l’assessore Giorgetti in particolare per aver supportato questo come altri importanti interventi sul nostro territorio ben sapendo che le risorse messe a disposizione vengono concretamente utilizzate per dare risposte alle esigenze dei cittadini”.

E da parte sua Giorgetti sottolinea: “In un momento di carenze di risorse bisogna fare delle scelte rispetto alle tante emergenze che si presentano. In questo caso però vi è una priorità indiscutibile per la stessa Regione che è quella legata al tema della depurazione del lago di Garda e del suo territorio”. A tal proposito il presidente di Ags Alberto Tomei spiega che verrà realizzato un nuovo tratto di fognatura che consentirà ai residenti di abbandonare finalmente le cosiddette ‘vasche biologiche’ utilizzate sino ad ora e potranno così risparmiare i costi sostenuti periodicamente per le loro pulizie. Per le vie Silani e Silanetto che si trovano in una zona più bassa rispetto all’abitato di Sandrà si realizzerà una prima tubazione che funziona in gravità lunga 700 metri cui si allacceranno le varie unità abitative; il tratto si raccorderà a sua volta all’impianto di sollevamento cui sarà collegata la seconda tubazione, lunga circa un chilometro, che funzionerà in pressione. La nuova rete si congiungerà alla rete fognaria già esistente nella frazione e per ultimo al depuratore di Peschiera.

“Con questo intervento – ricorda Giorgetti – portiamo la copertura del servizio di fognatura e depurazione a quasi tutto il territorio di Sandrà”. Riguardo le tempistiche Tomei precisa: “Partiremo con la gara d’appalto non appena arriverà da Venezia il documento ufficiale del finanziamento; questo significa che i lavori potrebbero iniziare in primavera ed essere ultimati entro l’autunno di questo 2013”.