BRESCIA – Carrozzieri: aumenti tariffari 2013

0

Con riferimento alle tariffe applicate da ciascuna azienda, liberamente fissate in relazione alle valutazioni dei costi aziendali e all’andamento di mercato, si comunicano gli incrementi dei costi rilevati nell’anno 2012, per ogni opportuno riferimento.

Costi di manodopera. La variazione della media dell’indice generale dei costi del lavoro per l’anno 2012 è stata pari a più 5 per cento.

Materiali di consumo. Dalle analisi eseguite al riguardo, è stato registrato un aumento medio del 10,5 per cento circa.

Smaltimento dei rifiuti. I maggiori oneri relativi alle gestioni delle spese per lo smaltimento dei rifiuti risultano incrementati di un valore medio pari al 2,2 per cento sull’imponibile della fattura, con un massimo di 42,00 euro.

Uso dime e strumenti diagnostici. I costi di uso dime sia di tipo tradizionale che mini – dime risultano mediamente invariati; mentre per le spese imputabili ad attrezzature speciali (strumenti elettronici di diagnosi) risulta un aumento del 1,5 per cento.