BRESCIA – Mostra sull’Età del Rame al Museo Diocesano

0

Sabato scorso è stata inaugurata, presso il Museo Diocesano, la bella mostra “L’Età del Rame. La Pianura Padana e le Alpi al tempo di Ötzi”, sotto il patronato del Presidente della Repubblica.

11imiuuhL’esposizione offre un interessante percorso storico archeologico, nel quale si possono ammirare tutti i rudimentali attrezzi tecnologici di 3500 anni fa: la ruota, il carro, l’aratro, la nascita della metallurgia ecc… Inoltre non mancano oggetti che riguardano la spiritualità di quell’antica civiltà, come piccole statue, stele antropomorfe e composizioni monumentali, realizzate per il culto di divinità o antenati. Protagonista della mostra è il corpo, ritrovato anni fa nel ghiaccio al Giogo di Tisa, di Ötzi, l’uomo mummificato, di cui viene raccontata la storia umana, ricostruita tramite studi scientifici. Viene poi ricordata la necropoli di Remedello e i ritrovamenti di asce e pugnali composti da selce e rame.

Dopo aver esaminato gli abitanti di pianura e le loro ampie capanne, ci si sposta sull’arrivo di nuove civiltà che portarono al termine l’Età del Rame, decretando l’inizio dell’Età del Bronzo, importantissima epoca per i successivi sviluppi tecnologici europei. La mostra, che conta come partner la Fondazione CAB e come Ente promotore il Comitato organizzatore della mostra, è a cura di Raffaele C. de Martinis, dell’Università degli Studi di Milano e membro dell’Istituto italiano per la Preistoria e Protostoria.

“L’Età del Rame” rimarrà aperta fino al 15 maggio, tutti i giorni, escluso il mercoledì, dalle ora 10 alle 12 e dalla 15 alle 18. Il biglietto è di 5 euro, mentre quello ridotto di 2,5 euro. Per le scolaresche l’ingresso è gratuito.