SAREZZO – Spettacolo sulla Memoria nella biblioteca del Bailo

0

In occasione della “Giornata della memoria” la biblioteca del Bailo di Sarezzo in questi giorni propone la lettura-spettacolo “Sulla pelle – segni indelebili di memoria” sul valore della memoria storica, rivolta ai ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.

Lo spettacolo, interpretato da Paola Risso, è stato realizzato grazie al finanziamento della Regione Lombardia nell’ambito di Next 2008 – Laboratorio delle idee per “Oltre il Palcoscenico”. L’idea nasce da una necessità che a poco a poco si è costruita, fino a far emergere il suo carattere d’urgenza, durante il continuo contatto diretto con le nuove generazioni.

La biblioteca del Bailo
La biblioteca del Bailo

Ragazzi e ragazze oggi sono inseriti in contesti sociali sempre più permeati dall’indifferenza, dal razzismo, dalla xenofobia, sempre meno contraddistinti da tessuti sociali e politici che offrano e sostengano azioni concrete di vicinanza e solidarietà. Con la convinzione che senza memoria non esiste scansione storica, non sia possibile relazionarsi al passato ma neppure al futuro, si è individuato il campo di concentramento come emblema della prevaricazione e della sopraffazione dell’uomo sull’uomo.

La metafora centrale della lettura-spettacolo è un tatuaggio. I tatuaggi, così come i piercing, hanno ormai assunto connotati particolari nelle culture giovanili, evidenziando carattere ubiquitario e traversale, travalicando appartenenze sociali e di genere, comunicando contemporaneamente appartenenza, differenziazione e affermazione del sé. Ma parallelamente nella storia alcuni tatuaggi sono tragici segni di sopruso e oppressione. All’interno dello spettacolo il tatuaggio diventa simbolo della storia individuale e collettiva, segno indelebile dell’accaduto e un imprescindibile monito per il futuro.