LODRINO – 2012 da record per l’Avis. A febbraio cambia il consiglio

0

Il prossimo mese di febbraio il consiglio dell’Avis di Lodrino termina il mandato quadriennale: è quindi l’occasione per fare il punto sui risultati più che positivi raggiunti in questi anni. Analizzando i dati si può notare che è stata raggiunta la quota di 328 donazioni e per l’Avis Lodrino è stato il migliore risultato di sempre, che colloca l’associazione a percentuali doppie di donazioni rispetto al dato nazionale.

Avis LodrinoQuesto va ascritto a onore di tutti i donatori dell’Avis Lodrino e serva per ulteriore stimolo nel coinvolgere sempre nuovi amici nel progetto, dimostrando così di essere parte di una comunità sempre generosa e attenta ai bisogni del prossimo. Dato importante e gratificante è stato vedere nuove donazioni da parte dei giovani, fondamentali per il ricambio naturale dei donatori: queste, nell’ arco di quattro anni, si sono più che raddoppiate, facendo emergere positivamente il fatto che, se opportunamente stimolati e informati (si ricordano gli interventi nelle scuole superiori in collaborazione con tutte le Avis della Valtrompia) e con l’appoggio e la perseveranza dei donatori ‘più esperti’, anche i giovani possono decidersi di impegnarsi a donare il loro tempo e le loro energie per gli altri.

Non si dimentica la costanza di tutti gli Avisini che garantiscono la continuità negli anni. Un ringraziamento è andato a tutti quelli che hanno collaborato e sostenuto l’Avis Lodrino nelle varie iniziative proposte ogni anno nel mese di luglio: la camminata non competitiva “Gir del Ludrì”’ e la tradizionale “Festa in Nasego”: tutto sempre con ottimi risultati di partecipazione. Un plauso particolare alle donne che si occupano di rifocillare i donatori dopo ogni donazione, così come al direttore sanitario e all’Amministrazione Comunale di Lodrino che nel 2012 ha assegnato all’Avis un Locale all’ interno della “Casa delle Associazioni” nella struttura Comunale. Un ringraziamento particolare è stato rivolto anche a tutti i membri del consiglio uscente che con impegno ed entusiasmo hanno creduto nel progetto.

DATI DELL’AVIS LODRINO