GARDONE – Rc auto false e scadute. La crisi raddoppia il fenomeno

0

E’ scoppiato anche in Valtrompia il caso delle assicurazioni auto scadute o contraffatte. Ne dà notizia questa mattina Bresciaoggi che riporta il caso preoccupante lanciato dalla Polizia locale di Gardone Valtrompia e che proprio ieri ha tracciato un bilancio generale delle attività.

Rc AutoSe quella che sta diventando una pericolosa abitudine, figlia soprattutto della crisi economica che impedisce alle famiglie di poter mantenere un’auto e pagare vari adempimenti burocratici tra cui proprio l’Rc auto, prima d’ora ne parlavano i telegiornali a livello nazionale, anche la valle bresciana deve far fronte al problema. Il comandante della Polizia locale gardonese Antonio Bubba, come riporta il quotidiano, ha sottolineato di aver scoperto nel 2012 dopo varie attività e controlli di routine, che 70 auto in circolazione riportavano il contrassegno dell’assicurazione scaduto o falsificato dallo stesso automobilista.

Se si pensa che nel 2011 erano state trovate 35 auto nella stessa condizione e l’anno prima solo una decina, si capisce come il fenomeno si stia espandendo. Stanno aumentando, infatti, gli automobilisti che rischiano mettendosi in circolazione con l’assicurazione scaduta o modificando manualmente il contrassegno facendo una fotocopia e cambiando la data di scadenza. Un settore che rischia di essere appetibile anche per il mercato dei falsari, disposti a concedere a soli 150 euro il contratto di assicurazione con il relativo talloncino da esporre in auto.

“Delle 70 auto confiscate, la maggior parte aveva il documento scaduto, mentre per la restante era falso – ha detto il comandante – e nei primi giorni del 2013 se ne sono trovate altre 5”. Una situazione pericolosa, dicevamo, perché chi viene beccato dalle forze dell’ordine riceve una multa di oltre 800 euro e altri 200 per la custodia e trasporto del mezzo confiscato. A questo si aggiunge il rischio di incidenti con altre sanzioni salatissime per gli automobilisti. Quindi, secondo la Polizia locale, è meglio non circolare in queste condizioni e in caso di incidenti si deve subito contattare la propria agenzia per verificare le condizioni di copertura del danneggiato coinvolto nel sinistro.