BRESCIA – Il Credito cooperativo dona 6 mila euro all’Ant

0

Lo scorso lunedì 21 gennaio il presidente del Credito Cooperativo di Brescia Ennio Zani e il direttore generale Giorgio Pasolini hanno consegnato ad Andrea Longo, segretario provinciale della Fondazione ANT Italia Onlus, un contributo di 6 mila euro. La donazione sarà utile a sostenere le attività di assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai sofferenti di tumore, che la delegazione di Brescia offre dal 2001 in oltre 40 Comuni della provincia.

Donazione Ant CC BsCosì come già accaduto nel 2009, i dipendenti del Credito Cooperativo di Brescia hanno scelto l’ANT come ente beneficiario del premio che ogni anno la banca destina a realtà no-profit “che si distinguono per efficienza e professionalità in progetti sociali rivolti alla cittadinanza”, come ha precisato il presidente Zani. Il presidente ha inoltre aggiunto: “E’ la prima volta che la nostra banca destina il contributo alla stessa organizzazione no-profit nell’arco di tre anni, questo è avvenuto perché ANT si distingue per le importanti attività socio-sanitarie e le cure che offre ai malati oncologici”.

Andrea Longo – a nome della Fondazione – ha voluto ringraziare l’istituto di credito e ha dichiarato: “Il gesto della banca dimostra la sensibile attenzione e la risposta concreta alla situazione critica che ANT sta affrontando a causa delle ingenti spese per sostenere l’Ospedale Domiciliare Oncologico. Il contributo del Credito Cooperativo di Brescia è testimonianza di come istituti ed enti – mossi da sentimenti di sincera solidarietà – possano dare un aiuto tangibile”. La banca svolge una continua attività di promozione sociale e culturale a favore di numerose organizzazioni ed enti che non hanno scopo di lucro e che sono espressione delle comunità locali.

Si tratta di interventi di sostegno economico a favore di progetti e iniziative di natura sociale, culturale, sportiva (in alcuni casi tramite sponsorizzazioni) e ricreativa; un’attività importante se si considera che, nonostante la crisi, solamente negli ultimi cinque anni sono stati erogati più di 3mila contributi ad associazioni ed enti senza scopo di lucro, per una somma complessiva che supera i 3 milioni di euro. Nel solo anno 2012 la Banca ha assegnato contributi a più di 600 associazioni per oltre 521 mila euro.