VOBARNO – “Mettiti in gioco”, come uscire dalla malattia d’azzardo

0

Slot machine, gratta e vinci, lotto, poker, casinò on line, scommesse e bingo spesso finiscono per essere considerati dei “vizi”; in realtà il gioco compulsivo, o meglio il gioco d’azzardo patologico, è una vera e propria malattia. E, in quanto tale, essa può essere curata.

Businessman at Card Table

A tal fine, la Regione Lombardia finanzia un progetto sperimentale teso all’accoglienza e alla presa in carico di persone con problemi legati al gioco d’azzardo. Il progetto, “Mettiti in gioco”, offre l’opportunità a tutti coloro che sono interessati di accedere, gratuitamente e in forma anonima, a trattamenti specializzati, di gruppo o individuali, gestiti da psicoterapeuti ed educatori.

“Mettiti in gioco”, è stato affidato allo “S.M.I Gli Acrobati”, un Consorzio sorto nel 2010 dalla collaborazione tra le cooperative di Bessimo, il Calabrone, Gaia e il Consorzio Tenda, con lo scopo di occuparsi delle dipendenze. Ogni cooperativa ha evidenziato e messo a disposizione del progetto le risorse e le competenze sviluppate nelle comunità terapeutiche, nei progetti di prevenzione, di reinserimento lavorativo e nei progetti di bassa soglia; risorse e competenze maturate in anni di esperienza a contatto diretto con dipendenze e patologie correlate.

L’apertura dello S.M.I. di Concesio è stato il primo passo mosso dal Consorzio, che intende agire nell’aiuto nel supporto e nell’integrazione del sistema delle dipendenze sull’intero territorio bresciano.

Per fissare un appuntamento, basta telefonare ad uno dei seguenti sportelli:

– Brescia, via Cimabue 56, presso Casa Associazioni tel. 3450159509.

– Concesio, via Europa 110, presso SMI gli Acrobati tel. 0302060130;

– Villanuova sul Clisi, presso il Consultorio Familiare Nodi, tel. 3450159328;

– Gardone Val Trompia, presso Consorzio Valli tel. 3450159326;

– Montichiari, presso il poliambulatorio Hygea tel. 3450159509.