REZZATO – Smascherata attività clandestina

0

Dopo alcuni giorni di monitoraggio, mercoledì è scattato il blitz della polizia locale di Rezzato in collaborazione con gli ispettori dell’Inps, dell’Inail e dell’Ispettorato al lavoro di Brescia.

È stata smascherata un azienda di Virile, che svolgeva un attività completamente clandestina, servendosi di manodopera straniera. L’attività consisteva della raccolta  e commercio di vari prodotti usati, oltre a generi alimentari. Il proprietario, un quarant’enne di nazionalità africana –assente al momento del blitz perché è momentaneamente tornato nel suo paese d’origine- era aiutato nel lavoro da tre operai, anche loro africani di età compresa tra i 30 e i 40 anni. I lavoratori erano privi di contratto regolare di lavoro e di qualsiasi autorizzazione a svolgere attività commerciali, così come il loro datore. Inoltre, uno dei lavoratori in nero, percepiva da alcuni anni un assegno di disoccupazione.

L’attività è stata immediatamente sospesa, e subito sono scattati ulteriori controlli, infatti sembra che il titolare dell’attività subaffittasse ad una decina di connazionali alcuni locali vicini.