BRESCIA – Laboratorio “Contorni” al Santa Giulia con “Treatro”

0

Domani pomeriggio, sabato 19 gennaio alle ore 15,30, al teatro Santa Giulia del Villaggio Prealpino, zona a nord di Brescia, l’associazione culturale valtrumplina “Treatro terre di confine” propone lo spettacolo “Contorni”, esito del laboratorio teatrale realizzato con la residenza sanitaria “Firmo Tomaso”, il Css Hebron e il Css Sin della comunità “Mamré” di Villa Carcina condotto da Fabrizia Guerini e Stefania Ghisla.

ContorniIl percorso laboratoriale è giunto al quarto esito teatrale. Il lavoro è il frutto di un lungo cammino all’’insegna del concetto dell’’invisibile. Il punto di partenza è di diritto spettato alle città invisibili di Calvino, anche se poi nel laboratorio si è abbandonata la rotta per sondare tutto ciò che questo concetto poteva suscitare nei propri cuori.

L’’invisibile si è incarnato in parte nella paura di non essere visti, sentiti o considerati dall’’altro, in parte nella voglia di nascondersi o proteggersi da qualcosa che può far male, in parte in tutto ciò che non si può vedere, non è presente ed entra a far parte del mondo dell’’immaginazione e quindi del desiderio o del sogno, in parte in tutto ciò che è sfumato, aereo, evanescente e leggero.

Invisibili sono le reti che collegano agli altri, invisibili sono i fili da equilibristi sui quali si deve camminare nella propria esistenza quotidiana. Invisibile è la propria interiorità, il tesoro prezioso che ognuno custodisce dentro di sé e che si riesce a mostrare solo a chi vuole veramente bene, anche se che a volte si dimentica di ’averlo. Testi e poesie sul tema hanno continuamente accompagnato nella ricerca, andando a tessere la trama di questo esito, fatto di quadri, immagini, e suggestioni. L’ingresso è gratuito.