MONTISOLA – Nuova bocciatura per il pontile “ad personam” del sindaco

0

Lo scorso novembre, la Soprintendenza di Brescia ha negato l’autorizzazione alla costruzione di un pontile privato per il sindaco di Montisola, Piergiuseppe Ziliani nella porzione di lago davanti  a casa sua, a Carzano.

Legambiente Basso Sebino dichiarò: “Esempio di un conflitto d’interessi che senza la bocciatura della Soprintendenza, avrebbe
costituito un negativo impatto ambientale e paesaggistico oltre che uno spreco visto che a pochi metri dall’abitazione del primo cittadino vi è già un attrezzato porticciolo che può ospitare numerose barche.clusane
Il Sebino sopporta la presenza di 1516 attracchi nei porti demaniali e altrettanti porti privati, ospitando così un totale di circa 3000 barche, la maggior parte a motore.

Questa grave situazione imporrebbe una nuova politica di riduzione graduale del numero delle imbarcazioni e quindi di non aumento di nuovi attracchi o porti”. La Soprintendenza, da parte sua, ha motivato la sua scelta definendo il progetto “paesisticamente invasivo”.
Il primo progetto prevedeva un pontile su pali, lungo 11 metri e largo 2, con camminamento in legno. Dopo la prima bocciatura, la richiesta è stata riproposta con un vistoso ridimensionamento dell’opera, passata ad una lunghezza di 4 metri e una larghezza di 2.

Legambiente vuole precisare la presenza di un porticciolo pubblico a pochi metri dall’abitazione del sindaco, invitando, così Ziliani ad usufruire di quello, evitando in tal modo la costruzione di un altro pontile.

Il  sindaco si dichiara stupito, di attirare tanto l’attenzione per un fatto privato, ribadendo il suo diritto ad avere un pinte privato.