DESENZANO – Rifiuti vicino al Lavagnone, patrimonio dell’Umanità

0

Rifiuti abbandonati, scarti edili, materiale plastico e rifiuti di vario genere sfregiao la campagna circostante al Lavagnone, che lo scorso anno è divenuto ‘patrimonio dell’umanità’. Una discarica a cielo aperto manifesta lo scarso rispetto dell’ambiente ma anche del valore storico e culturale del laghetto in cui, nel corso degli anni, sono stati ritrovati numerosi reperti di notevole importanza, come l’aratro più antico del mondo, ritrovato nel 1978, oggi custodito in una teca del museo Rambotti.

Desenzano discarica
Alcuni rifiuti nella campagna accanto al sito archeologico del Lavagnone

Il laghetto del Lavagnone, l’area morenica che si trova tra Desenzano del Garda e Lonato, nel 2011 è stata infatti inserita nella lista Unesco dei patrimoni dell’umanità, insieme ad altri otto siti gardesani. Nelle campagne che lo circondano regna immondizia di vario genere. Il risultato: un grande scandalo, ancor più grande se si considera che a pochi metri dalla discarica a cielo aperto c’è lo stagno con il piccolo lotto di terreno che nel 2011 fu acquistato dal Comune, a poco più di 8mila euro, con l’intento di iniziare una campagna di scavi per provare a riportare in superficie segni e testimonianze dell’età del bronzo, ma anche di farne una sorta di museo-cantiere permanente.

In tempi recenti, nei fondali del laghetto, sono stati ritrovati anche i resti, una mandibola e una parte del cranio, di un bambino vissuto nel 1600 avanti Cristo. I primi reperti furono trovati tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento: grazie a questi ultimi fu possibile stabilire che il primo nucleo abitativo che si insediò nel basso Garda durante l’età del bronzo antico, circa 4.100 anni fa, ebbe un forte sviluppo, occupando gran parte del bacino, fino ad arrivare a costituire una mini-metropoli dell’antichità.

Il Lavagnone, dunque, è un caso unico nel suo genere, non solo a livello europeo ma anche a livello mondiale. Ed ora, accanto a un bene così prezioso, dalla storia millenaria, sorge una discarica a cielo aperto.