CONCESIO – Paolo VI verso la pratica da Beato. Domenica una fiaccolata

0

Il 20 dicembre scorso Papa Benedetto XVI ha decretato l’eroicità delle virtù del papa bresciano Paolo VI che è così divenuto Venerabile.

Per rendere grazie di questo nuovo passo verso la beatificazione del Pontefice di Concesio, le parrocchie del Comune valtrumplino nella serata di domenica 20 gennaio, a un mese dal messaggio del Santo Padre, si ritroveranno presso la casa natale di Paolo VI in via Rodolfo e da lì alle 18.15 partiranno per una fiaccolata verso la chiesa di Sant’Antonino martire dove Giovan Battista Montini è stato battezzato.

Papa Paolo VIQui seguirà la santa messa concelebrata da tutti i parroci della zona e presieduta da don Angelo Maffeis, presidente dell’Istituto Paolo VI che ha sede proprio a Concesio. Dicembre è stato un mese importante per la causa di beatificazione del Pontefice, in questo mese dopo i teologi, anche i cardinali e vescovi della Congregazione delle cause dei santi hanno dato il loro via libera alla beatificazione di Paolo VI, il Papa che ha portato a termine il Concilio Ecumenico Vaticano II e guidato la Chiesa negli anni difficili del post-concilio.

La riunione della consulta si è tenuta il 10 dicembre scorso nella sede della Congregazione. L’esito della votazione è stato positivo. Tutti i presenti, all’unanimità, hanno approvato la Positio, cioè la documentazione del processo, esprimendosi favorevolmente sull’”eroicità delle virtù” di Giovanni Battista Montini, eletto Papa con il nome di Paolo VI nel 1963 e morto nel 1978. Anche la precedente riunione dei teologi aveva avuto esito unanimemente positivo.

Il 20 dicembre poi Papa Benedetto XVI ha decretato l’eroicità delle virtù e con questo decreto è divenuto Venerabile, quindi il processo si può considerare chiuso. Ora perché il papa Bresciano possa essere beatificato deve essere riconosciuto un miracolo, una guarigione miracolosa attribuibile e avvenuta dopo la sua morte.