BERGAMO – A lezione di cinema e teatro. Stage e corsi per tutte le età

0

Parte domani, venerdì 18 gennaio, la “Winter School 2013” per tre corsi tra cinema, teatro e arti visive. E’ un progetto di Bergamo Film Meeting realizzato in collaborazione con il Comune di Bergamo, Lab 80 film, l’Associazione Ardega e la cooperativa sociale LaB di Progettazione. Un corso sarà di degustazione di cinema, ovvero come diventare uno spettatore consapevole a cura di Bergamo Film Meeting e Davide Lantieri.

L’appuntamento si terrà domani e poi il 20, 25 e 27 gennaio nell’ex sala consiliare di via Torquato Tasso. E’ un corso per affinare il gusto e imparare a riconoscere i buoni film. Una serie di assaggi di pellicole di successo, in un viaggio guidato alla scoperta degli ingredienti e dei segreti della scrittura per il grande schermo. Perchè lo spettatore che se ne intende sa sempre quale film scegliere… Davide Lantieri è sceneggiatore di cinema e tv. Ha scritto, tra gli altri, “Dieci inverni” di Valerio Mieli, “I primi della lista” di Roan Johnson,

Un'immagine tratta dal film "Juno"
Un’immagine tratta dal film “Juno”

“Un giorno speciale” di Francesca Comencini e “L’intrepido” di Gianni Amelio (inproduzione). Accompagneranno il corso due degustazioni di vini con la Cooperativa sociale LaB di Progettazione. Ha come obiettivo quello di fornire una serie di strumenti per valutare le storie raccontate dai film, capire se siamo davanti a un film di pura evasione o a un film che ci spinge a crescere o quanto meno a ragionare. Questi ultimi sono “i bei film”, al di là che piacciano o meno. Nel primo weekend si cercherà di capire come sono fatte le storie raccontate nei film.

Si vedranno sequenze di due pellicole apparentemente molto diverse tra loro, con l’obiettivo di capire quali parti compongono una storia, come queste parti sono legate le une alle altre e quali sono le caratteristiche essenziali che rendono due racconti agli antipodi sempre e comunque “storie”. Nel secondo weekend, dopo aver individuato tutti i pezzi che compongono le storie, si proverà a smontarle per vedere cosa c’è dentro. Aprire le storie per vedere cosa c’è dentro, per accertarsi di cosa sono fatte. Le lezioni prevedono nel primo weekend la definizione del corso, l’analisi del film tra gli elementi delle storie per il cinema e il dialogo e nel secondo fine settimana si affronterà di cosa parla un film e il ruolo del personaggio.

Per discuterne si visioneranno vari film, tra cui “Juno”, “American beauty”, “Brokeback Mountain”, “La nostra vita” e “Le conseguenze dell’amore”. Poi si andrà avanti con “Ciak… si rigira. Ri-fare il cinema si può!”, un laboratorio di produzione cinematografica per ragazzi dai 10 ai 14 anni con il Bergamo Film Meeting in collaborazione con Lab 80 film in programma il 31 gennaio, 2, 7 e 9 febbraio 2013 nell’auditorium di Piazza Libertà. Come comprendere i meccanismi e il funzionamento del cinema? Semplice, ri-girandone alcune scene! L’obiettivo del laboratorio è il remake della sequenza di un film, con l’ausilio di attrezzature tecniche e operatori specializzati. Un altro appuntamento sarà lo stage d’improvvisazione teatrale, un percorso base di avviamento. Lo spettacolo più rappresentato al mondo! Per ragazzi dai 16 anni con l’Associazione Ardega e condotto da Federico Stefanelli e Roberto Capo in programma il 16 e 23 febbraio nell’auditorium di Piazza Libertà. Un percorso che si articola in tre fasi: lo stimolo dei meccanismi creativi, l’analisi dei procedimenti di improvvisazione tra due attori e lo sviluppo narrativo e drammaturgico dell’improvvisazione teatrale. Per avere informazioni si può mandare una mail.