MALCESINE – Nuove sale espositive al Castello

0

Le due nuove sale espositive al Palazzo Scaligero del Castello di Malcesine aprono i battenti ad un’imponente evento: grazie ad una tela, infatti, viene proiettata la storia di una folle impresa che risale al lontano 1439, quando una flotta Veneziana venne trasportata via terra dalla valle dell’Adige alla parte settentrionale del lago di Garda, a Torbole.

I reperti archeologici esposti nella Sala delle Galee appartengono anch’essi ad una galea Veneziana, affondata più di 500 anni fa nelle acque di Lazise, dopo che fu data al fuoco dagli stessi marinai. I suoi resti, recuperati solo negli anni ’60, continuano a costituire oggetto di studio e di grande interesse.

Malcesine castello
ll Castello di Malcesine

Le storie di quegli avvenimenti vengono raccontate dai protagonisti stessi, raffigurati sulle pareti delle sale a dimensione naturale: i visitatori possono ascoltare i racconti, grazie a numerosi punti audio, e rivivere le vicende del passato. Il Castello di Malcesine, va ricordato, era la residenza del Capitano del Lago, cioè il più alto rappresentante delle Serenissima sul lago di Garda. La seconda sala espositiva è dunque interamente dedicata a questi temi: mappe storiche e un modello tridimensionale narrano le fasi storiche attraversate da Malcesine, dai suoi abitanti e dal Castello stesso.

Il nuovo allestimento multimediale delle sale offre al visitatore una visione originale e personalizzata della storia di Malcesine e della navigazione sul Lago di Garda. L’allestimento espositivo e il concetto didattico sono stati ideati dall’officina di design ‘Gruppe Gut’ di Bolzano, su commissione del Comune di Malcesine, che gestisce, appunto, il Castello. Le due nuove sale espositive del Palazzo Scaligero completano così il percorso museale nel Castello di Malcesine che comprende anche una sezione dedicata alla storia naturale del lago di Garda e del Monte Baldo, allestita su due piani all’interno del cosiddetto Palazzo Veneziano.