DESENZANO – Grana Padano, decolla l’export

0

Nei giorni scorsi, a Desenzano del Garda, sono stati diffusi nel corso di un’assemblea straordinaria i dati di bilancio al 30 novembre del Consorzio Tutela ed è stato approvato il nuovo Piano produttivo per il triennio 2013-2015. Buone notizie: il Grana Padano è stato confermato come un prestigioso biglietto da visita sui mercati esteri, registrando una crescita dell’1,84% delle vendite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Desenzano Grana Padano export
Grana Padano

Presenti alla riunione anche Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura al parlamento europeo, e Giuseppe Elias, assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia. “Un piano – ha detto Baldrighi – per anni richiesto dal sistema dei prodotti Dop e messo a punto con il contributo costruttivo della filiera del Grana Padano e che abbiamo realizzato puntando su equità, lungimiranza, buonsenso ed equilibrio”.
L’obiettivo per il nuovo anno, ha spiegato Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, è una produzione non superiore a 4,5 milioni di forme, evitando spinte produttive nei primi mesi del 2013 analoghe a quelle del 2012.

Durante l’assemblea il presidente ha colto l’occasione per rammentare i danni causati dal terremoto che lo scorso maggio ha colpito l’Emilia Romagna, sisma che ha causato non solo il danneggiamento delle strutture produttive, ma anche 300.000 forme di Grana Padano, per un danno complessivo di circa 70milioni di euro. Il Consorzio si è subito attivato per aiutare i terremotati con iniziative solidali tramite le quali è stato possibile devolvere ai 18 Comuni più colpiti oltre 2milioni di euro per il recupero di molte scuole.